Arechi sempre più da record, 237mila presenze in 20 gare

Scritto da , 10 maggio 2016

SALERNO. 237.367 spettatori in 20 gare disputate per 11.868 di media: sono i numeri impressionanti fatti segnare dallo stadio Arechi dopo la scorsa partita con il Modena. I 21.890 tifosi granata che hanno assiepato i gradoni dell’impianto di via Allende hanno incrementato il già impressionante dato complessivo ma hanno anche fatto sì che lo stadio salernitano balzasse ai primi posti a livello nazionale. In serie B a fare meglio dell’Arechi, come è normale che sia per bacino d’utenza e per importanza della posta in palio in campo, è stato soltanto il San Nicola di Bari con 31.107 spettatori in occasione del big match tra i pugliesi ed il Cagliari che ha visto la vittoria e la conseguente promozione in massima serie di questi ultimi. Nessun altro stadio della cadetteria si è nemmeno lontanamente avvicinato  nè all’Arechi nè al San Nicola. Al terzo posto c’è l’Adriatico per il derby abruzzese tra Pescara e Lanciano che ha visto 13.790 spettatori. Poi il Menti di Vicenza per Vicenza-Entella (8.433) e soltanto al quinto posto, lo Scida di Crotone (8.362) per la festa promozione in Crotone-Latina. Poi, di seguito, Pro Vercelli-Trapani (6.788), Avellino-Como (5.000), Novara-Ascoli (4.609), Livorno-Perugia (3.252) ed infine Ternana-Cesena (3.195). L’Arechi, come detto, ha fatto segnare numeri da capogiro anche per la serie A. Meglio dell’Arechi sette stadi: Roma-Chievo con 55.508, Inter-Empoli con 44.348, il derby della Lanterna Samp-Genoa con 31.375, Fiorentina-Palermo con 28.090 e per un soffio rispetto a Salerno, Verona-Juventus con 23.423, Torino-Napoli con 23.095 e Bologna-Milan con 22.544. Alle spalle dell’Arechi si piazzano invece Atalanta-Udinese con 19.380, Carpi-Lazio con 9.881 ed infine Frosinone-Sassuolo con 6.014. L’ennesima prova che la piazza di Salerno merita ben altri palcoscenici. Se l’Arechi è stato ai primissimi posti per presenze pur avendo vissuto, la Salernitana, una stagione di costante sofferenza, cosa sarebbe accaduto se la compagine granata si fosse ritrovata a lottare per obiettivi ben più importanti? Meditate, Lotito e Mezzaroma, meditate… (m.d.m.)

Consiglia