Approvato Master plan e piano di sviluppo

Scritto da , 29 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Approvato il Master Plan e il piano di sviluppo e ampliamento dell’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi. Si è conclusa positivamente la Conferenza dei Servizi tenutasi ieri presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha visto la partecipazione della Provincia di Salerno, rappresentata dal Consigliere Carmelo Stanziola, delegato dal Presidente Michele Strianese, e dal funzionario Nicola Vitolo; erano presenti i Comuni dell’area interessata (Bellizzi, Pontecagnano Faiano e Montercorvino Pugliano), la Regione Campania, la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino, l’Arpac l’Enac. Il Master Plan si articola in due fasi in relazione al diverso carattere di urgenza degli interventi in esse previsti. L’orizzonte finale è centrato sull’allungamento pista pianificato come di seguito: nella prima fase l’allungamento pista va dagli attuali 1.655 ai 2.000 m, nella seconda fase dai 2.000 m ai 2.200 m. L’Aeroporto sarà in grado di accogliere aeromobili della classe C, tipo B737/800, A319, A320 e/o similari. Gli Enti presenti hanno espresso parere favorevole all’adeguamento e ampliamento dell’Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi. La Provincia di Salerno ha espresso la propria dichiarazione di coerenza al proprio Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale.. I comuni interessati hanno predisposto ognuno per la propria parte tutti gli atti esecutivi. La Conferenza dei Servizi è arrivata all’indomani della decisione del governo di prorogare di un anno i termini per la scadenza del decreto Sblocca Italia. Con il parere favorevole degli enti coinvolti per l’approvazione al progetto, il master plan diventa variante urbanistica e si potrà dare il via libera agli espropri e proseguire con i lavori per l’ampliamento della pista.
Entro il 31 dicembre 2018 dovrà essere tutto pronto per evitare di perdere il finanziamento dei circa 40 milioni disponibili. A tal proposito, il sottosegretario dello Sviluppo economico, Andrea Cioffi ha voluto tranquillizzare i sindaci e le forze produttive del territorio salernitano che si farà tutto il possibile affinché non si perdano i fondi destinati all’aeroporto. Nel corso della Conferenza dei Servizi tenutasi a Roma è stata dunque approvata all’unanimità la Master plan e sono state ratificate le varianti agli strumenti urbanistici oltre alla creazione della conformità. In settimana dovrebbe essere emesso il decreto da parte della direzione generale del ministero dei Trasporti.
«Molto importante l’intesa fra Stato, Regione Campania e Enac che ha portato alla conclusione positiva della Conferenza di Servizi che approva il Master Plan e il piano di sviluppo dell’aeroporto di Salerno “Costa d’Amalfi”. Ora seguono i passaggi successivi, ma finalmente il nostro territorio provinciale potrà contare su una infrastruttura strategica che sarà volano di sviluppo, non solo per la provincia salernitana, ma per la Campania e le regioni meridionali limitrofe», ha dichiarato il presidente di Palazzo Sant’Agostino Michele Strianese. . Intanto, il progetto per l’allargamento della pista prevede l’acquisizione di 50 ettari circa. Gli espropri avranno un costo di 10 milioni e 360mila euro, dei quali 6 milioni 280 mila euro per il valore venale dei terreni; 138 mila euro come indennità aggiuntiva fittavolo; 475 mila euro indennità strutture; 229 mila euro indennità frutto pendente; 110 mila euro indennità deprezzamento reliquato; 2 milioni 421 mila euro indennità fabbricati; 512 mila euro per imprevisti e 195 mila euro per spese notarili, verbali e frazionamenti.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->