Approvato Defr, superamento commissario sanità e trasporti migliori

Scritto da , 14 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Redazione Cronache

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, ha approvato, a maggioranza, con 29 voti favorevoli e 17 contrari, la Risoluzione al Documento di Economia e Finanza della Regione Campania – Defrc 2019-2021 – introdotto all’esame dell’Aula dal Presidente della Commissione Regionale Bilancio e Finanze, Demanio e Patrimonio, Francesco Picarone. “La risoluzione di maggioranza impegna la Giunta a dare attuazione ai contenuti del Defrc al fine di conseguire gli obiettivi regionali di crescita, produttivita’, occupazione e sostenibilita’ e confermare, anche per l’anno 2019, il primato della Regione Campania, pur nel contesto economico problematico, che vede la guerra commerciale tra grandi Nazioni con l’introduzione di dazi all’importazione e l’aumento delle previsioni di indebitamente dell’Italia, con la conseguente preoccupazione circa la tenuta del sistema economico e finanziario del Paese”, ha spiegato l’esponente del Pd, che ha descritto i punti strategici del Defrc, tra cui “l’azione di semplificazione normativa, l’uscita dal commissariamento governativo nella sanita’ e il miglioramento della qualita’ dei livelli essenziali di assistenza, il potenziamento della mobilita’ regionale e del sistema aeroportuale campano, il sostegno alle filiere produttive competitive, il potenziamento delle politiche per il lavoro, delle politiche per l’istruzione, delle politiche abitative, con l’attuazione definitiva della riorganizzazione degli istituti autonomi case popolari in Acer, con il rilancio della sfida della competitivita’ sulla base di un regionalismo differenziato ma rispettoso dei principi della perequazione e della coesione economica e sociale tra tutte le Regioni italiane, la compiuta ed efficiente spesa dei fondi nazionali ed europei per il triennio 2019/2021”. “Con l’approvazione del Defr la Regione Campania mette in campo misure importanti in materia di politiche attive del lavoro con un piano di rilancio che prevede migliaia di assunzioni nella pubblica amministrazione, fondamentali per settori quali Sanita’ ed Enti locali dove c’e’ enorme carenza di organico. Con la pensione quota 100 rischiamo la paralisi degli uffici amministrativi, la Regione dara’ una risposta occupazionale in termini di fabbisogno degli organici”. Lo ha detto Franco Picarone del Pd, presidente della Commissione Bilancio,

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->