Appello finale, Gianluigi Cassandra: «Riqualificazione della zona industriale»

Scritto da , 1 giugno 2016
image_pdfimage_print

Ultimi giorni di campagna elettorale e ultimi appelli dei candidati prima dell’apertura dei seggi elettorali. Gigi Cassandra racconta la sua idea di Salerno. Pochi giorni e si chiude la campagna elettorale, un bilancio di quest’ultimo mese… «Un bilancio positivo, abbiamo incontrato tanta gente e organizzato iniziative pubbliche, stand in molte zone della città e in alcune circostanze abbiamo anche avuto ospiti importanti dalla nostra parte come Corrado Passera e Flavio Tosi. Credo che sia stata una campagna elettorale positiva e siamo felici comunque vadano le cose, se ai cittadini piacerà il nostro progetto lo accoglieranno». Se eletto quale sarà il programma dei primi cento giorni? «Terrei sicuramente fede a quello che abbiamo scritto nel programma, quindi innanzitutto ci occuperemo del lavoro e procederò immediatamente con dei provvedimenti di fiscalizzazione per permettere alle imprese di insediarsi nel nostro settore industriale, darò vita a quei progetti che abbiamo già individuato per riqualificare l’area industriale stessa». Un primo atto da compiere che Le sta particolarmente a cuore? «Il primissimo atto è un provvedimento che riguarda quindi le imprese e il lavoro che è al primo posto. Saremo un’amministrazione che si occuperà di dare e creare lavoro per i cittadini, ai giovani e ai meno giovani». Immagina già una possibile giunta? «Non vi è una vera e propria idea, ma ci sono amici che mi stanno aiutando e se poi dovessi essere chiamato ad amministrare questa città comporrei una giunta fatta di politici ma anche di personalità esterne e tecnici che mi darebbero una mano, con una nutrita presenza femminile perché penso che le donne diano una marcia in più.» Ultimo appello al voto… «Credo che siamo il “nuovo”. Non rappresentiamo una continuità con il centrodestra classico, che a nostro parere ha fallito in questi anni. Farò sicuramente una politica di governo e se dovessi essere chiamato a fare l’opposizione la farò senza sconti e nell’esclusivo interesse della città».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->