Appalti, la procura di Napoli chiede gli arresti domiciliari per il senatore di Fi Domenico De Siano

Scritto da , 15 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

Un’ordinanza di custodia agli arresti domiciliari con richiesta di esecuzione del provvedimento è stata trasmessa al Parlamento nei confronti del senatore Domenico De Siano, coordinatore regionale di Forza Italia. E’ stato invece arrestato (sempre ai domiciliari) dagli uomini della squadra mobile di Napoli a Lacco Ameno (Ischia) Oscar Rumolo, collaboratore dello stesso De Siano. Tra gli indagati anche il deputato di Forza Italia Luigi Cesaro, ex presidente della Provincia di Napoli. Le misure cautelari emesse sono 11: 3 ai domiciliari e otto obblighi di firma.

Oscar Rumolo è stato assunto dal Comune di Lacco Ameno quale responsabile del servizio finanziario e tributi e dal novembre scorso distaccato presso la commissione consiliare regionale della ‘Terra dei Fuochi’.

L’inchiesta, partita dopo un esposto di tre consiglieri del Comune di Forio, riguarda appalti per la raccolta dei rifiuti a Lacco Ameno,  Forio d’Ischia e Monte di Procida per fatti avvenuti nel 2010.

L’ordinanza è stata emessa dal gip del Tribunale di Napoli, Claudia Picciotti, su richiesta dei magistrati della sezione Reati contro la Pubblica amministrazione, i pm Maria Sepe e Graziella Arlomede coordinati dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->