App Immuni ha una sua vulnerabilità: allarme lanciato da 3 studiosi nocerini

Scritto da , 17 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Marika Esposito

L’app Immuni, di cui sentiamo tanto parlare in questa fase di pandemia, messa in campo con lo scopo e la finalità di aiutare ed evitare la diffusione di nuovi focolai da Covid-19 non sarebbe poi così sicura. E’ quanto sarebbe emerso da una ricerca resa pubblica da tre menti nocerine: Vincenzo Iovine, ricercatore informatico presso l’Università degli studi di Salerno; Biagio Pepe tecnico informatico-elettronico, e l’avvocato Mario Ianulardo, specializzato in diritto penale dell’informatica.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->