Antonella Grandinetti: “In campo per attuare una politica sanitaria a tutela delle fasce deboli”

Scritto da , 30 Settembre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Una psicologa al servizio della politica. La dottoressa Antonella Grandinetti, salernitana doc, ha scelto di scendere in campo, candidandosi al consiglio comunale nella lista di Campania Libera, che sostiene il sindaco Vincenzo Napoli, per dare il suo sostegno non solo al primo cittadino uscente, ma anche a quella fascia di persone a cui non sempre ci si rivolge… “Il mio impegno è a favore di una politica socio sanitaria che sia più attenta al cittadino. Che punti sull’integrazione tra sociale e sanitario. Vorrei portare nella politica quella che è la mia passione professionale, la mia esperienza in campo sanitario, ma soprattutto vorrei portare nella politica la forza dell’ascolto, diventare riferimento per quelle che sono le persone più fragili”. La psicologa Grandinetti, alla sua prima esperienza come candidata al consiglio comunale, ha accettato la sfida di scendere in campo per cercare di portare a palazzo di città una politica orientata sulla tutela di alcune fasce e di un certo tipo di popolazione… “Il mio punto di forza è l’ascolto – racconta – anche tutta la mia campagna elettorale si basa sull’ascolto. L’ascolto di chi non riesce ad avere voce e che non riesce a riconoscere i propri bisogni. Vorrei portare, se i cittadini mi daranno fiducia, la mia esperienza fatta all’interno dell’ordine degli psicologi. Sono stata per anni presidente della commissione sanità degli psicologi della Campania e mi sono sempre battuta per dare spazio all’assistenza psicologica garantita ai cittadini, oltre che a tutto il discorso della sanità di prossimità. Una sanità più vicina ai cittadini, alla gente. L’ospedale è un luogo fisico che aspetta il paziente, invece il lavoro che da anni sto portando avanti e che vorrei poter continuare a portare avanti anche con il supporto dell’amministrazione comunale è quello di una sanità che va verso il cittadino, una sanità territoriale che tenga conto dei bisogni e delle necessità di tutti. Il mio obiettivo è quello di attuare delle politiche sanitarie che possano ridurre le cronicità. Il covid ci ha dimostrato quanto è importante la sanità territoriale e quanto si può fare con interventi mirati che raggiungono le persone direttamente ed immediatamente”. La dottoressa Grandinetti spiega quindi cosa una psicologa come lei e con la sua esperienza portare nella politica… “La politica che può fare uno psicologo in campo sanitario e socio sanitario è proprio una politica orientata alla tutela di alcune fasce e di un certo tipo di popolazione, la forza dell’ascolto, è il mio motivo conducente in questa campagna elettorale. Ascoltare chi non riesce ad avere voce e ad esprimere i propri bisogni e le proprie necessità”. Da qui l’appello al voto ai concittadini… “Votare Vincenzo Napoli è semplice. Bisogna votarlo per dare continuità ad un lavoro iniziato diversi anni fa e che ha trasformato Salerno in una delle città più belle e vivibili del meridione. Votare me per avere, invece, all’interno della casa comunale, una persona disposta ad ascoltare, a prestare attenzione alle esigenze di tutti e soprattutto a garantire una sanità territoriale efficace ed efficiente che sia davvero al servizio di tutti”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->