“Annullare il bando per l’assunzione dei disabili al Comune, è illegittimo”

Scritto da , 16 marzo 2017

 

di Brigida Vicinanza

“Bisogna annullare il bando di selezione per l’assunzione di 4 disabili al Comune di Salerno, in quanto illegittimo”. Ci va giù pesante Giuseppe Zitarosa, consigliere di opposizione di Forza Italia, che non ci sta. Proprio ieri, dall’ufficio Personale di Palazzo di Città pare sia arrivata una comunicazione precisa che ha indicato che nessuno tra i candidati avrebbe passato la selezione o almeno un numero davvero ridotto rispetto a chi avrebbe partecipato alla selezione. Motivo? Le domande di partecipazione al bando di concorso sono state presentate nei giorni diversi rispetto a quanto previsto. Sul sito dell’ufficio provinciale dei servizi per l’impiego (Upsi), era apparso il bando di selezione il 15 dicembre, pubblicato poi sul sito dell’ente comunale il 19 dicembre. “Procedura di reclutamento secondo la modalità nominativa, mediante chiamata con avviso pubblico e limitata a quanti aderiscono alla specifica occasione di lavoro, finalizzata all’assunzione di 4 disabili presso il Comune di Salerno” – recitava il bando – “nei giorni 4 e 5 gennaio dalle ore 9 alle 13 le persone potranno partecipare alla procedura di reclutamento”. E proprio sulla questione dei due giorni utili per consegnare la domanda, Zitarosa sottolinea l’illegittimità: “Il bando è stato pubblicato in giorni particolari, ovvero in prossimità delle festività natalizie e nessuno o almeno la maggiorparte delle persone che volevano parteciparvi ha potuto vedere che i giorni utili erano soltanto due – ha tuonato Zitarosa – tanto più che molti dei partecipanti non sono in possesso di computer e si sono rivolti agli uffici competenti dove hanno trovato chi ha affermato di non preoccuparsi e di portare soltanto il curriculum vitae presso gli uffici stessi, senza specificare in quali giorni. Così molti si sono trovati a consegnare la documentazione utile fuori dai giorni che erano previsti dal bando”. Una denuncia forte quella del vicepresidente del Consiglio comunale di Salerno, che non ci sta e “accusa” l’ente di non aver fornito le giuste informazioni a chi doveva partecipare, soprattutto perchè si trattava di categorie protette. “Chiedo che venga annullato il bando e rifatta la selezione, in quanto non è possibile nascondere le informazioni per la presentazione delle domande, nonostante fossero state pubblicate, bisognava anche capire che le persone che vi dovevano partecipare avrebbero potuto avere delle difficoltà”, ha infine concluso il consigliere Zitarosa.

 

Consiglia