ANGRI. «Vittima di aver sostenuto l’ex sindaco Pasquale Mauri». La denuncia

Scritto da , 29 luglio 2015
image_pdfimage_print

ANGRI. «Io, vittima della mia scelta di sostenere Pasquale Mauri alle ultime elezioni comunali». Così Catello Francesco Giugliano di Angri racconta la sua storia di “staffista” dell’ex sindaco Mauri. Dopo anni al Comune di Angri come destinatario di una borsa lavoro, la vittoria di Cosimo Ferraioli non è certo stata un’ottima notizia per l’uomo che da staffista è stato trasferito ai servizi sociali ed avrebbe iniziato ad avere degli screzi con il consigliere comunale Virginia Russo Lì però sarebbe iniziato il suo incubo, raccontato contestualmente anche ai carabinieri di Nocera Inferiore in una dettagliata denuncia per stalking: «Spesso la signora Virginia Russo, consigliere comunale di Angri di maggioranza, arriva nell’ufficio servizi sociali di via Cristoforo Colombo dove io lavoro infastidendomi ogni mattina dicendo che io non faccio nulla e quindi che avrebbe preso provvedimenti per farmi licenziare -sottolinea Giugliano – Mi istiga sempre dicendo che sono nullafacente e che perdo tempo. Lo scorso 23 luglio si è avvicinata a me e mi ha spinto facendomi cadere senza soccorrermi e dicendo che avrebbe preso provvedimenti per farmi licenziare in tronco». L’uomo è  stato subito curato dal personale sanitario della Croce rossa che ha gli uffici vicini a quelli comunali ed aveva una pressione molto alta e preoccupante. Poco dopo è stato trasportato al pronto soccorso di Nocera Inferiore dove ha ricevuto una diagnosi di “Stato ansioso post lite” e, dimesso dopo circa un’ora ha ricevuto una prognosi dal medico curante di 5 giorni. «Io ho bisogno di lavorare ma non posso accettare di essere trattato in questo modo e con così tanta violenza» sottolinea l’uomo. La consigliere Russo, contattata dichiara di non rilasciare interviste in merito.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->