Angri: esplode fabbrica di fuochi, un morto

Scritto da , 15 dicembre 2012
image_pdfimage_print

Un uomo di 31 anni e’ morto per l’esplosione provocata da polvere pirica che l’uomo stava utilizzando per confezionare botti di Capodanno. L’esplosione ha distrutto un’ala della casa rurale alla periferia di Angri, in provincia di Salerno. L’uomo era sposato e aveva una figlia.Si chiamava Roberto Longobardi il 31enne rimasto vittima nell’esplosione della sua casa rurale ad Angri, in provincia di Salerno. Il fratello di 46 anni quando si e’ accorto che Roberto era morto dilaniato dall’esplosione ha preso una corda e ha tentato di impiccarsi. E’ stato salvato dai vicini che hanno dato l’allarme. E’ ora ricoverato in ospedale.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->