Angiola Infantino timoniera Fidapa

Scritto da , 12 novembre 2013
image_pdfimage_print

Oltre duecento fidapine, provenienti da tutta la Campania e dalla Calabria, socie del Distretto Sud Ovest della Fidapa, l’associazione che con circa 12000 socie in Italia, promuove e sostiene le iniziative delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari, hanno partecipato, domenica mattina all’Hotel Baia, alla tradizionale cerimonia del “Passaggio delle Consegne”, tra la presidente uscente del Distretto Sud Ovest, che comprende 57 sezioni distribuite sul territorio campano e calabrese, Caterina Mazzella, e la nuova presidente, Angiola Infantino, che ha ricevuto la spilla con il logo della Fidapa, raffigurante la statua della Vittoria. Presente anche la presidente Nazionale, la massima autorità della Fidapa, la torinese Anna Lamarca, che ha illustrato le linee programmatiche del biennio: «E’ previsto, per tutte le sezioni d’Italia, un progetto che si pone l’obiettivo di stimolare l’imprenditoria femminile giovanile. Chi ha un’idea vincente e innovativa potrà realizzarla grazie a una borsa di studio di 5000 euro che sarà assegnata a sette giovani donne, una per Distretto, che non necessariamente dovranno essere socie Fidapa. A breve sarà emanato un bando per partecipare a un corso riservato a dieci giovani donne del territorio di ogni sezione Fidapa, sede di università, per acquisire tutte le informazioni e le nozioni necessarie per aprire un’attività e per gestirla». Presenti anche le due past president, nazionali, Margherita Gulisano e Giuseppina Seidita. Le socie della Sezione di Salerno della Fidapa, presieduta da Luisa Fiore, hanno accolto con grande entusiasmo le amiche fidapine, dedicando loro anche un concerto di canzoni classiche napoletane, eseguite dal gruppo corale della New Music Land, diretto dal maestro Gaspare Di Lauri, organizzato dalla presidente Luisa Fiore e dalla past president, Rita Vitale Simbolo. La presidente uscente del Distretto, Caterina Mazzella, che è stata eletta Segretaria Nazionale della Fidapa, ha ricordato le tante iniziative intraprese durante il suo biennio: «Sono state concretizzate tutte le linee programmatiche: la battaglia portata avanti per la doppia preferenza di genere, con una raccolta di oltre cinquemila firme in Calabria dove, a differenza della Campania, non c’è ancora la legge; l’inserimento delle socie young e altre iniziative volte a migliorare la condizione della donna. Il mio punto di forza è stato la coesione delle socie, infatti, il mio motto era “Insieme si può”». La neopresidente, l’avvocato Angiola Infantino, nel segno della continuità, ha sottolineato la grande amicizia che anima le socie del Distretto: «Oggi è un passare la mano tenendoci per mano. Il presente si costruisce solo valorizzando il passato» e illustrato il suo programma: «Vigileremo sulla legge del doppio voto di preferenza ed evidenzieremo l’importanza dell’associazionismo sul territorio che ha un compito importante nell’affiancarsi alle istituzioni che non sempre riescono a rispondere alle esigenze della collettività». Durante le due giornate, è stata presente la creatrice di gioielli in pietre dure, Giusy Amorena, della ditta Malaga gemme, che ha esposto le sue splendide creazioni. Aniello Palumbo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->