Andrea Prete: “ho fatto il mio dovere e spero di averlo fatto bene”

Scritto da , 4 Gennaio 2021
image_pdfimage_print

Sarebbe un annus horribilis per il presidente Andrea Prete. Il condizionale è d’obbligo, perché le scadenze sono naturali e non dettati da interruzioni di mandati. “La soddisfazione è di aver portato a termine senza intoppi i mandati. – afferma Prete – Sono scadenze naturali e se permette c’è soddisfazione nel portare a termine naturale l’incarico. Vuol dire che ho fatto il mio dovere e spero di averlo fatto bene. E poi doveva arrivare la scadenza a dispetto di chi mi accusava di aver accentrato troppi incarichi”. In modo scaglionato, Prete dovrà rimettere tutti i mandati per gli incarichi che allo stato attuale ha ricoperto. Nel febbraio toccherà a Confindustria, poi a Luglio il mandato a UnionCamere e, infine, a ottobre per la Camera di Commercio di Salerno.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->