Ancora un’aggressione a bordo dei mezzi Busitalia, senza biglietto inveisce contro un controllore e poi scappa: inseguito da poliziotto fuori servizio

Scritto da , 13 Novembre 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Ancora aggressioni ai danni di un controllore sui mezzi Busitalia. L’ennesimo episodio si è verificato nel pomeriggio di lunedì, a bordo della linea 11 che da Sant’Eustachio era diretto a Salerno centro. Poco prima delle 16, controllore e vigilante salgono a bordo del mezzo Busitalia e iniziano a verificare il titolo di viaggio dei pendolari. Successivamente, si avvicinano ad un uomo che ammette di non avere il biglietto ma di non essere intenzionato a mostrare i documenti di riconoscimento per la sanzione amministrativa prevista per legge. A quel punto inizia un botta e risposta tra l’uomo e i dipendenti Busitalia. Ad intervenire per placare gli animi un poliziotto fuori servizio che chiama immediatamente i colleghi per chiedere l’intervento di una pattuglia che in quel momento non era disponibile. Vano il tentativo anche con i carabinieri che chiedono al poliziotto fuori servizio di accompagnare i tre ( dipendenti e pendolare) alla stazione Ferroviaria. Giunto a destinazione l’uomo tenta la fuga. Inizia così un inseguimento fino alle poste centrali quando dei poliziotti in servizio bloccano l’uomo che potrebbe essere denunciato. Solo pochi giorni fa, la questione sicurezza a bordo dei mezzi Busitalia è stato al centro di un incontro tra il prefetto Francesco Russo e i sindacati. Questi ultimi hanno infatti chiesto ai vertici della prefettura azioni concrete, con l’installazione di telecamere di video sorveglianza a bordo dei bus, l’uso di cani antidroga e vigilantes in borghese. Il prefetto, dal canto suo, ha esposto un protocollo di sicurezza che si sta preparando a livello regionale per poi essere trasferito anche in provincia di Salerno. L’azienda Busitalia, invece ha confermato che a breve – su tutto il territorio salernitano – saranno messi a disposizione 50 nuovi autobus, per il servizio urbano, dotati del sistema di video sorveglianza e che verranno utilizzati prettamente per il servizio di Salerno e Cava de’ Tirreni. I problemi maggiori, infatti, si riscontrano sulle linee 8 che collega Salerno e Battipaglia, la 4 e la 9 dirette a Cava de’ Tirreni, la 10 diretta a Mercato San Severino e la 75 per l’Agro nocerino sarnese.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->