Ancora auto danneggiate per furti da pochi euro, si indaga

Scritto da , 14 ottobre 2018
image_pdfimage_print

Ladro d’auto

Ancora una notte di finestrini infranti e allarmi che rompono il silenzio, sem- pre in pieno centro. Nel mirino le auto par- cheggiate nelle traverse delle arterie principali, via Italia su tutte. Solo che, dopo le prime sirene, i delinquenti hanno preferito ri- nunciare alla nottata brava desistendo da altri tentativi. Alla fine i danni sono stati molto meno considerevoli di qualche giorno fa. Quando il mattino dopo una decina di auto sono risultate violate con finestrini e portiere forzate. Qualcuno però, ieri mattina, non ha potuto fare a meno di sacramentare al mo- mento di trovare la sua auto danneggiata nel parcheggio sotto casa. L’unica raccomanda- zione possibile per tentare di scongiurare “brutte esperienze” in questi giorni non facili per gli automobilisti battipagliesi è di non la- sciare nulla di allettante all’interno dell’abita- colo e neppure sul cruscotto o lunotto posteriore. Probabilmente più che veri e propri ladri sono entrate in azione persone con pro- blemi legati alla tossicodipendenza. Quelli che, per intenderci, hanno necessità impellente di racimolare anche solo pochi euro per acqui- stare le droghe più dannose come eroina e crack, che danno assuefazione immediata. Anche un vecchio paio di occhiali da sole, un giubbino in pelle e qualche cd possono essere tramutati in qualche spicciolo da destinare all’acquisto della propria dose di stupefacenti. Ciò che colpisce ulteriormente in questa vi- cenda è la rassegnazione delle vittime. Sembra che nessuno o quasi abbia sporto denuncia alle forze dell’ordine. Considerando la percentuale di probabilità di rintracciare il responsabile, non se la saranno sentita di impiegare del tempo per recarsi in caserma per le procedure del caso. Quasi tutte le vetture danneggiate sono tra l’altro modelli non proprio recenti e di elevato valore, ragion per cui, non essendo coperte da assicurazioni contro furto o dan- neggiamenti, anche in questo caso si è prefe- rito lasciar perdere. L’allarme comunque è lanciato e sicuramente le forze dell’ordine pre- disporranno un più capillare pattugliamento delle vie del centro durante le ore notturne. La soluzione ottimale sarebbe il ripristinare com- pletamente il sistema di telecamere cittadino che, pur se incapaci materialmente di scongiu- rare episodi delittuosi, costituiscono sicura- mente un notevole deterrente per le attività criminali di strada.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->