Anche dei salernitani nel sodalizio criminale dedito ai furti agli anziani al nord

Scritto da , 19 Novembre 2019
image_pdfimage_print

Cinque persone sono state arrestate tra Milano, Parma e Salerno dai carabinieri del Comando provinciale di Milano, con la collaborazione dei militari territorialmente competenti, con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più delitti di truffa aggravata in danno di persone anziane. L’’indagine, avviata nel maggio 2017, ha consentito di individuare un gruppo criminale dedito alle truffe nei confronti di anziani, operante nel nord Italia, con base operativa in provincia di Milano e strettamente collegato, anche per vincoli parentali, ai vertici della macro associazione indagata nell’operazione Condor che dieci giorni fa ha portato a 51 misure cautelari emesse dal Gip di Napoli su richiesta della Dda. All’interno del sodalizio sgominato ieri nell’operazione ribattezzata appunto “Condor 2”, individuato un capo dell’organizzazione, che reclutava i telefonisti e portava ogni settimana i preziosi provento della truffa a Napoli per monetizzare; due telefonisti; due “operativi” e un tesoriere. Sarebbero stati 23 gli episodi di truffa (18 consumate o tentate a Milano, 5 a Torino) per un valore di circa 260mila euro.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->