Amalfi, Capodanno Bizantino. Il programma

Scritto da , 29 agosto 2016
Foto Enza Cobalto_Giuseppe Gargano_foto di Emanuele Anastasio

“In anni fecondi di ricerche e sperimentazioni indotte anche dagli studi e dalle iniziative di Ezio Falcone e Giuseppe Liuccio sull’alimentazione medievale, nel rispetto delle antiche usanze e con creativa intraprendenza, Salvatore De Riso ha reinventato e riproposto a livello mondiale i deliziosi sapori della cucina conventuale, in cui i delicati profumi dei frutti raccolti nel giardino delle Esperidi erano esaltati, con arte e sapiente dosaggio, dall’uso delle spezie importate dall’Oriente arabo e bizantino”. Con questa motivazione sarà Sal De Riso il Magister di Civiltà Amalfitana insignito in occasione del Capodanno Bizantino 2016 atteso ad Amalfi e Atrani il 31 agosto e il 1° settembre. Un riconoscimento decretato all’unanimità dalla Commissione composta dal Sindaco di Amalfi Daniele Milano, dal Sindaco di Atrani Luciano De Rosa Laderchi, dall’Assessore alla Cultura di Amalfi Enza Cobalto, dall’Assessore alla Cultura di Atrani Michele Siravo, dal Presidente del Centro di Cultura e Storia Amalfitana Giuseppe Cobalto e dai professori Giovanni Camelia e Giuseppe Gargano, storici e ideatori della manifestazione.

L’investitura sarà il momento centrale della due giorni che si apre domani con un Incontro-dibattito ospitato nell’Antico Arsenale sul tema “La Tavola Amalfitana – Alimentazione e Cultura nella Tradizione della Costa d’Amalfi”, mentre in serata è attesa Teresa De Sio in “ElettroAcustica: Tutto Cambia” (Piazza Municipio ore 21.30, ingresso gratuito). Giovedì largo alle suggestioni della rievocazione: oltre cento figuranti tra esponenti del Governo ducale, nobili, cavalieri, dame, paggi, valletti, arcieri e marinai, popolane e fioraie, tutti in abiti d’epoca, comporranno il Corteso Storico che accompagnerà idealmente il Magister da Amalfi fino alla cappella palatina di San Salvatore de’ Birecto ad Atrani. Qui, alle 18, avrà luogo la solenne cerimonia di investitura: il rito, che ricalca quello dedicato all’incoronazione medievale dei Duchi di Amalfi, si svolgerà alla presenza di Sua Eccellenza l’Arcivescovo di Amalfi – Cava de’ Tirreni Monsignore Orazio Soricelli. In serata, il live di James Senese & Napoli Centrale alle 21.30 sempre in Piazza Municipio ad Amalfi (ingresso gratuito).

Per consentire lo svolgimento del Corteo storico, il 1° settembre sarà sospesa la circolazione veicolare sulla S.S. 163 “Amalfitana” dalle ore 17 alle ore 18 e dalle 19 alle 20 nel tratto compreso tra la Chiesa di Santa Maria Maddalena nel Comune di Atrani, ed il bivio Positano – Agerola. In occasione dei due concerti, la Compagnia Tra.vel.mar. attiverà due corse speciali tra Salerno, Minori, Amalfi (www.travelmar.it) . Giunto alla XVI edizione, il Capodanno Bizantino è organizzato dal Comune di Amalfi, in collaborazione con il Comune di Atrani e il Centro di Cultura e Storia Amalfitana, ed è finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del POC Campania 2014/2020 – Linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”, Sezione “Iniziative promozionali sul territorio regionale”.

 

Consiglia