Altri 400 tagliandi per i tifosi granata

Scritto da , 20 Dicembre 2016
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

SALERNO. Derby, tensioni, attese e polemiche. Mancano ancora diversi giorni al fischio d’inizio della sfida tra Avellino e Salernitana ma il derby è già iniziato. Soprattutto per i tifosi. E’ una sfida attesa e la classifica non certo esaltante di entrambe le formazioni rende ancor più pesante la posta in palio sabato prossimo allo stadio Partenio Lombardi. Se l’attesa sale resta invece ferma ai blocchi di partenza lo prevendita dei tagliandi, almeno per quanto concerne la tifoseria granata. Per i supporters avellinesi, seppur la scelta della società di indire la giornata biancoverde ha fatto storcere il muso a tanti, la corsa al biglietto, anche se senza troppa frenesia e poche code, è già partita. Dati di vendita non da derby, ma di tempo ce n’è e non è da escludere il sold out sabato pomeriggio. Questo, nonostante la polemica per il costo sicuramente eccessivo per le curve. Diciotto euro più 1.50 quale diritto di prevendita non è certo una cifra da poco. Alla polemica sul costo dei tagliandi si sono aggiunti i problemi in sede di prevendita. Dato ufficialmente il via, i tifosi granata nella giornata di ieri non sono riusciti ad acquistare il biglietto, riservato, va ricordato, solo ai possessori della tessera del tifoso. Le ricevitore non hanno ancora ricevuto l’ok da Avellino e quindi tutto fermo. Il motivo? Stamattina alle 10 è in programma presso la Prefettura di Avellino la riunione della Commissione di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo che potrebbe dare il via libera all’ampliamento del settore ospiti. La capienza passerebbe quindi da ottocento a 1200 con quattrocento tagliandi in più a disposizione della tifoseria granata. Da Avellino filtra ottimismo, dopo il no ricevuto in occasione del derby contro il Benevento dello scorso dieci dicembre circa la possibilità di ampliare la capienza per venire incontro alle esigenze della tifoseria granata. Quei pochi lavori da effettuare sono stati conclusi e quindi non dovrebbero esserci particolari problemi. Il fatto, poi, che si riunisca la commissione potrebbe essere già un segnale per i tifosi granata pronti a invadere il Partenio. L’unico ostacolo potrebbe essere rappresentato da motivazioni di ordine pubblico. In tal senso in queste ore ad Avellino ci sono grandi lavori in corso per preparare al meglio il piano sicurezza. 400 tifosi in più potrebbero richiedere un maggior numero di uomini e in un giorno particolare come la vigilia di Natale potrebbe essere complicato. Oggi, in ogni caso, arriverà la comunicazione ufficiale che darà il via alla prevendita dei tagliandi con possibile esclusione, per motivi di sicurezza, dall’elenco dei punti vendita situati in comuni limitrofi alla provincia di Avellino. Di sicuro c’è che i tifosi granata, che partiranno in tardissima mattinata, tutti insieme in carovana, saranno scortati lungo l’autostrada e accompagnati fin davanti al piazzale d’ingresso del settore ospiti. Le forze dell’ordine presidieranno inoltre tutti i cavalcavia del raccordo autostradale che unisce Salerno al capoluogo irpino, come già avvenuto negli ultimi derby disputati. Non sarà tralasciato davvero nulla affinché la sfida possa giocarsi in totale serenità, come dovrebbe essere già logico di suo. Purtroppo, però, non è così. E allora massima allerta e via con gli inevitabili appelli alla civiltà.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->