All’ospedale Scarlato 15 ricoverati per il Covid: si torna a tremare in provincia

Scritto da , 16 Luglio 2020
image_pdfimage_print

Sono una quindicina, in totale, le persone ricoverate presso il reparto malattie infettive dell’ospedale Scarlato di Scafati, individuato come centro Covid. Si tratta di nuovi contagiati, risultati positivi negli ultimi giorni e trasferiti presso la struttura ospedaliera di Scafati perchè necessitano di un periodo di osservazione. Fino al mese di giugno, il centro Covid era senza pazienti ma gli ultimi casi verificatisi in provincia di Salerno e nella città capoluogo hanno fatto precipitare la situazione. Resta ancora no covid la sub intensiva situata al terzo piano, attualmente dedicata alle patologie respiratorie non legate al Coronavirus. Particolarmente attenzionato, infatti, il rione Carmine dove nei giorni scorsi si è verificato un mini focolaio che ha allarmato non poco la cittadinanza. Gli attuali ricoverati sono tutti sintomatici e non si esclude che il primo caso di contagio, dopo il periodo di giugno, possa essere riconducibile ad una persona di ritorno dall’estero dove l’epidemia è ancora fuori controllo. Tra i ricoverati lo Scarlato ospita anche una giovane senegalese arrivata a Mondragone un paio di settimane fa, la donna è costretta in dialisi. Dua pazienti arrivano da Polla. Una coppia salernitana lei medico ambulatoriale e marito libero professionista. Vi è poi il pasticciere e alcuni dipendenti della banca sempre del rione Carmine, tenuto oggi sotto stretta sorveglianza dalle autorità sanitarie.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->