Allarme Paganese, si fermano Moracci e Baccolo

Scritto da , 6 Marzo 2015
image_pdfimage_print

PAGANI. Due tegole alla vigilia della delicata sfida di domani contro il Melfi. Non hanno preso parte all’allenamento di ieri mattina Moracci e Baccolo. Il difensore è rimasto fermo a causa di un attacco influenzale, mentre il centrocampista è rimasto a riposo a causa di un fastidio muscolare. Due stop che sicuramente hanno tolto il sorriso al tecnico azzurrostellato Sottil che incrocia le dita e spera di riuscire a recuperarli per domani pomeriggio. In caso contrario si tratterebbe di due assenze sicuramente pesanti nel momento clou della stagione. La squadra azzurrostellata, infatti, arriva a questa sfida con cinque punti di vantaggio sui lucani, che occupano, insieme al Messina l’ultimo posto che porta ai play out. Non perdere a Melfi significherebbe mettere una pietra importante nel cammino verso la salvezza. La squadra di Bitetto non potrà contare su Pinna e soprattutto sull’ex Tortori, entrambi squalificati dal giudice sportivo per un turno. Assenze pesanti, come lo sarebbero quelle di Moracci e Baccolo. Anche perché il forfait dei due giocatori costringerebbe il tecnico Sottil a dover rivedere lo schieramento iniziale che sembrava alla vigilia dell’allenamento mattutino di ieri già scelto. Per questo ieri mattina in quel di Bracigliano il tecnico ha lavorato molto sulle possibili alternative, provando situazioni tattiche. Questa mattina, alle 10.30 è in programma, sempre a Bracigliano, la seduta di rifinitura. Una seduta che servirà a Sottil a capire se Moracci e Baccolo saranno a disposizione. In caso di forfait in difesa centralmente agirebbero Perna e Tartaglia, con Vinci e Donida sulle fasce. A centrocampo con Malaccari e Calamai toccherebbe a Bergamini, già subentrato a Baccolo nei minuti finali del match contro il Cosenza. Una soluzione già adottata da Sottil, con risultati non eccezionali come visto ad esempio contro il Lecce di Bollini. In attacco sicuri di una maglia sono Girardi ed Aurelio. Resta da assegnare soltanto la terza maglia del tridente. Sottil può scegliere tra Russini, Longo, Deli e Bussi. Una scelta che verrà effettuata da Sottil solo in extremis. Anche se la sensazione è che alla fine toccherà di nuovo a Russini.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->