Alla Salernitana basta Bovo: Pisa ko, ora c’è il Chievo

Scritto da , 9 Agosto 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Basta una rete di Bovo nel finale alla Salernitana per battere un Pisa non trascendentale e guadagnare l’accesso al terzo turno della Tim Cup, in programma il 16 agosto a Verona contro il Chievo. Qualche buono spunto per i granata che però hanno dimostrato di essere ancora un cantiere aperto e di aver bisogno di rinforzi. Da segnalare un brutto infortunio al ginocchio per Tuia, uscito in barella al 45′.

Dopo 3’ il primo a provarci è Russotto che converge e di destro tenta la conclusione di destro che si spegne a lato. Il Pisa è spavaldo ed al 7’ punge con l’ex Montella il quale, dopo una ripartenza scaturita da un erroraccio di Pestrin, ci prova dal limite ma la sua fiondata mancina termina di poco al lato. I granata mantengono il possesso palla e di tanto in tanto si fanno vedere dalle parti di Bacci. Al 16’ Pestrin con un sinistro dal limite sfiora la traversa. Un minuto dopo è Russotto, sempre con una conclusione dal limite, a sfiorare la trasversale. Ancora due giri di lancette e Bovo, ben servito in area da Russotto, conclude ancora di poco alto. Al 22’ Gabionetta sfiora il montante alla destra di Bacci con un missile dai 25 metri. La Salernitana in questa fase profonde il massimo sforzo tanto che per il resto della prima frazione i granata si limitano a rifiatare senza creare ulteriori pericoli verso la porta del Pisa. L’ultimo sussulto arriva al secondo minuto di recupero, quando Tuia nel tentativo di anticipare un avversario si procura una distorsione al ginocchio sinistro ed è costretto ad uscire in barella. Al rientro dagli spogliatoi c’è Bocchetti al posto dell’ex laziale, per il quale si teme un lungo stop. Al 52’ un a indecisione in uscita del portiere del Pisa Bacci consente a Gabionetta di servire con un pallonetto Calil che però, con la porta sguarnita, non riesce a dare forza al colpo di testa dando la possibilità a Polverini di liberare a pochi passi dalla linea. Al 56’ Russotto, direttamente su punizione, sfiora l’incrocio anche a causa di una deviazione della barriera. A questo punto Torrente rompe gli indugi e inserisce Eusepi in luogo di Moro, passando al 4-2-3-1 con Calil alle spalle dell’ex Benevento. Al 66’ il Pisa va vicinissimo al vantaggio con Starita che scatta sul filo del fuorigioco, salta Strakosha e tira a botta sicura ma sulla linea c’è Bocchetti che salva. Sulla ribattuta il più lesto è ancora Starita che conclude ma è di nuovo Bocchetti a sventare sulla linea. Nel momento più difficile del match arriva il gol che sblocca la contesa. E’ il 79’ quando Bovo raccoglie la sfera dai 25 metri e senza pensarci su scarica un destro non potentissimo ma estremamente preciso che s’infila nell’angolino alla destra di Bacci. Ci prova ancora Gabionetta al 90′ con un esterno ma la gara è ormai chiusa: la Salernitana batte il Pisa e si guadagna il Bentegodi ed il Chievo Verona.

SALERNITANA-PISA 1-0

SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Tuia (46’ Bocchetti), Lanzaro, Franco; Moro (56’ Eusepi), Pestrin, Bovo; Gabionetta, Calil, Russotto (74’ Perrulli). A disp.: Liverani, Pollace, Arcaleni, Ronchi, Grillo, Martiniello, Troianiello, Schiavi, Sciaudone. All.: Torrente

PISA (4-2-3-1): Bacci; Golubovic, Rozzio, Polverini, Forgacs (80’ Lucarelli); Caponi, Provenzano (27’ Ricci); Peralta (64’ Lisuzzo), Montella, Bartolini; Starita. A disp.: Brunelli, Adornato, Favale, Giannarelli, Losi, Micchi. All.: Favarin

ARBITRO: Sacchi di Macerata (Prenna\Fiore-IV uomo Proietti)

MARCATORI: 79’ Bovo

NOTE: Spettatori paganti 8883. Ammoniti Lanzaro, Moro, Golubovic, Bocchetti, Bartolini. Recuperi 2’ e 2’

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->