Alfieri possibile candidato al Senato Alla Camera prende quota Pellegrino

Scritto da , 13 gennaio 2018

Andrea Pellegrino

Clima sempre più teso nel Pd salernitano. Il caso Alfieri scuote i vertici. Il rebus candidature è sempre più complesso da risolvere. Sull’ex sindaco di Agropoli c’è un doppio fuoco: quello amico (salernitano) e quello romano. Nelle ultime ore il nome di Alfieri sarebbe stato traslocato dalla Camera dei Deputati al Senato della Repubblica, con tanto di rimostranze di Luigi Cobellis che, in quota De Mita, sognava un posto a Palazzo Madama, dopo il “sacrificio” alle scorse elezioni regionali ed il patto di fedeltà con Vincenzo De Luca. Tra l’altro, una candidatura di Al- fieri al Senato romperebbe i piani di Angelica Saggese, per ora membro di diritto (ma senza indicazione di posto) del plurinominale. Per la Camera dei Deputati, invece, aumentano le possibilità di Tommaso Pellegrino, sindaco di Sassano e già parlamentare in quota Verdi. Pellegrino è uno dei renziani della prima ora. Fin dalle prime Leopolda ha frequentato gli ambienti fiorentini, ed ora attende, dunque, il giusto riconoscimento. Così come Stefano Pisani, sindaco di Pollica. Da chiarire anche la posizione di Piero De Luca che il Nazareno vorrebbe nel collegio uninominale di Salerno. Intanto il papà Vincenzo invita ad evitare lo scontro con Grasso: «Oggi, ci sono divisioni in tutte le coalizioni. Nel Pd c’è stata la scissione: una parte ha lasciato il partito per dare vita a un’altra formazione politica unitaria guidata da Grasso. Sarebbe bene ragionare con il cervello, non con lo stomaco. Non con l’idea della rivalsa politica o della vendetta. Perché alla fine bisogna governare l’Italia. «Anche nel Centrodestra – prosegue il Governatore -, che oggi e’ prevalente nei sondaggi, ci sono questioni sostanziali aperte. Sul Jobs Act, ad esempio, la pensano in maniera diversa Berlusconi e Salvini». Il Cavaliere, intanto, valuta donne capilista in ogni collegio proporzionale. Alla Camera in Campania ci saranno sicuramente Mara Carfagna e Nunzia De Girolamo. Quest’ultima potrebbe guidare i collegi di Benevento ed Avellino. La salernitana Licia Polizio, invece, potrebbe essere la punta del listino del Senato.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->