Al via le attività del Servizio civile Universale 2020

Il Sindaco Cristoforo Salvati, insieme all’Assessore al Personale Nunzia Di Lallo e all’Assessore alla Cultura Alessandro Arpaia, ha accolto a Palazzo Meyer i giovani volontari selezionati nell’ambito del Servizio civile Universale 2020, per le attività previste dal progetto “Dalla polvere all’arte”, che si pone l’obiettivo di preservare e promuovere la cultura, la storia e le tradizioni locali come strumenti di riconoscimento identitario, di inclusione sociale e di crescita culturale, economica e civica. I volontari lavoreranno per un anno in raccordo con l’Ente, dislocati nei vari uffici comunali dei settori attinenti alle tematiche del progetto. Sono nove, di cui tre in corso di nomina per effetto di altrettante rinunce. “I giovani selezionati – ha dichiarato il Sindaco Cristoforo Salvati – lavoreranno presso il nostro Ente per 12 mesi attuando gli obiettivi strategici previsti dal progetto del civile, finalizzato a valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio, partendo dalla Biblioteca comunale e dalPolverificio borbonico. Per questi ragazzi, che rappresenteranno per noi risorse preziose, sarà un’esperienza formativa importante per la crescita professionale ed il successivo accesso al mondo del lavoro. Ciascuno di loro potrà cimentarsi nei diversi ambiti progettuali, guidati dai loro tutor, così da essere di supporto ai servizi da offrire ai cittadini nei settori attinenti alle tematiche dei progetti per i quali sono stati selezionati. Avranno, inoltre, la possibilità di comprendere il funzionamento della macchina amministrativa ed avvicinarsi, così, alla politica intesa come servizio alla collettività”.