Al via il Clarinet South Festival

Scritto da , 7 luglio 2015

Dal 9 all’11 luglio Sala Consilina sarà invasa da schiere di giovani clarinettisti che parteciperanno alle masterclasses promosse dall’Accademia musicale del Vallo di Diano

 Inizierà giovedì 9 luglio per concludersi sabato all’11, nella cornice della Grancia Certosina di San Lorenzo di Sala Consilina, la prima edizione del Clarinet South Festival, un festival interamente dedicato al clarinetto. L’organizzazione ha una base consolidata con l’Accademia Musicale del Vallo di Diano, già organizzatrice del Concorso Europeo di Clarinetto “C. M. von Weber” e del Concorso Internazionale “Carlo Agresti”, presieduta dal M° Tonino Angone. E’ singolare tutta questa attenzione in una piccola area del sud Italia su un solo strumento. Saranno tre giorni intensivi di concerti, masterclass e conferenze tenuti da riconosciuti  clarinettisti italiani. Il festival è aperto a musicisti, visitatori, curiosi, studenti, chiunque voglia approfondire lo strumento. Sarà anche un importante punto di incontro diretto tra produttori di clarinetto ed accessori, distributori di marchi legati allo strumento, e i fruitori finali. Per chi deciderà di esibirsi, avrà tra il pubblico rappresentanti di etichette discografiche, professionisti del settore, docenti di conservatorio e giornalisti in rappresentanza di riviste musicali. Il Clarinet South Festival, sembra sia unico in Italia, qualcosa del genere si tiene a Madrid, ma, qui sul suolo nazionale, per gli amanti del clarinetto non c’è una grande scelta. Questa è una scommessa non solo tutta italiana ma del nostro mezzogiorno. I riscontri sono al momento molto positivi, con interesse un po’ da tutto il mondo, anche tra gli espositori. Le Masterclass proposte accontentano tutti gli specialisti di settore.  Registriamo la presenza di Alessio Vicario – primo clarinetto al teatro massimo di Palermo –, Guido Arbonelli – docente al conservatorio di Adria – , Giovanni Punzi – primo clarinetto dell‘Orchestra Filarmonica di Copenhagen – , Sauro Berti – clarinetto Basso del Teatro dell’Opera di Roma e di Gaetano Falzarano docente presso il Martucci di Salerno, nonché primo clarinetto dell’Orchestra Filarmonica “G.Verdi”. Tra le attività che si terranno durante il Festival, Antonio Fraioli – docente del Conservatorio di Salerno, musicista e autore – terrà una conferenza su “Benny Goodman” e presenterà la proiezione del cortometraggio “Viola”; Sauro Berti presenterà i libri “Venti Studi per Clarinetto Basso e Corno di Bassetto” e “Tuning” – esercizi d’intonazione per gli strumenti a fiato. I concerti, che saranno inaugurati il 9 luglio, presso i locali della Grancia Certosina in Sala Consilina alle ore 20.00, dal clarinetto di Giulio Cuseri, primo clarinetto della Banda Musicale della Guardia di Finanza di Roma, e chiusi l’11 luglio dallo Strange duo, composto da Alessio Vicario al clarinetto e Carmela Stefano alla fisarmonica, saranno all’ordine del giorno e vedranno esibizioni brevi di 20 minuti da qualsiasi partecipante desideri calarsi e godere, della sfida musicale con il pubblico.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->