Al via da oggi in Campania le prenotazioni per i cittadini della fascia di età 45-49

Scritto da , 15 Maggio 2021
image_pdfimage_print

A partire da domani (oggi per chi legge, n.d.r.) sarà aperta in Campania la piattaforma per le adesioni alla vaccinazione dei cittadini della fascia di età 45-49. Per la fascia 40-44 la piattaforma sarà aperta a partire da martedì prossimo, 18 maggio. Ma, in ogni caso, i conti sulle dosi di vaccino secondo il governatore Vincenzo De Luca, continuano a non tornare. E questo potrebbe pregiudicare l’obiettivo di rendere immune la regione entro l’estate. Ad oggi, in Campania, sono 2.337.824 le dosi di vaccino somministrate: sono stati vaccinati con la prima dose 1.695.714 cittadini e di questi 642.110 hanno ricevuto la seconda dose. Ma di certo non basta. “Dobbiamo arrivare a più di 9 milioni di somministrazioni – dice De Luca nella consueta diretta Facebook – Un obiettivo che possiamo realizzare se avremo i vaccini. Ad oggi mancano alla Regione ancora 175mila vaccini, abbiamo recuperato ventimila vaccini ma siamo sotto di 175mila”. Da qui il rischio: “Così facciamo fatica ad immunizzare la Campania entro l’estate”. Parla di un ritardo “drammatico di due mesi”, De Luca. “Il commissario Covid mi ha mandato ieri una comunicazione nella quale si dice che si ritiene di recuperare i vaccini che mancano entro metà giugno”, spiega ma aggiunge anche di prendere con “attenzione” queste comunicazioni: “Oggi avevano detto che sarebbero arrivati 50mila vaccini ed invece questa giornata è saltata e arriveranno domenica”. In questo contesto c’è disponibilità di dosi in Campania al termine di questa settimana e quindi non ci sarà interruzione delle somministrazioni, si apprende da fonti sanitarie della Regione. Le scorte di vaccino bastano per i prossimi giorni e poi domenica è attesa una nuova spedizione di 18.000 dosi di Modena e 20.000 di, mentre mercoledì arriverà la spedizione Pfizer che parte da una base di 200.000 e poi ogni settimana viene aggregata a un ristoro per le dosi iniziali tolte alla Campania in favore di Regioni dall’età media più anziana: mercoledì, infatti, la consegna è stata di 215.000 dosi. Tutti i centri vaccinali della Regione resteranno quindi aperti sette giorni su sette e l’Asl Napoli1, che all’inizio di questa settimana è stata costretta a chiudere per tre giorni Mostra d’Oltremare e Hangar di Capodichino, accelera la campagna e ha programmato una somministrazione media di 12.000 dosi al fino già in questo week end, prima delle prossime forniture. In merito alla situazione contagi la curva è in leggera risalita. Sono 1.118 i casi positivi al Covid nelle ultime 24 ore in Campania su 17.687 tamponi molecolari esaminati. La curva dei contagi è in leggero rialzo: ieri il tasso di incidenza era del 5,93%, oggi è 6,32%. 24 le persone decedute e 1.893 i guariti. In merito alla situazione degli ospedali, continuano a calare i posti letto occupati in terapia intensiva, oggi 102 e ieri 105, al pari di quelli in degenza che oggi sono 1247 mentre ieri erano 1285. In attesa del recupero delle dosi di vaccino, a Caserta dopo le 41 ore consecutive e gli oltre 8mila vaccini somministrati soprattutto a giovani dell’età media di 29 anni, l’Asl invece non perde tempo e organizza per martedì 18 maggio il secondo Astra Day alla Caserma Ferrara Orsi, sede della Brigata Bersaglieri Garibaldi. Anche questa giornata di vaccinazioni durerà 24 ore (dalle 6 di martedì alle 6 di mercoledì 19 gennaio), ma è possibile che l’orario venga poi prolungato come è avvenuto l’11 maggio, quando arrivarono altre migliaia di dosi di Astrazeneca ed è stato così possibile vaccinare quasi tutti i prenotati (ma circa 600 persone non si sono presentate).

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->