Al Torre il derby è della Salernitana

Scritto da , 1 aprile 2015
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

PAGANI. La Salernitana espugna Pagani e conquista la dodicesima vittoria esterna della stagione e soprattutto tre punti fondamentali nella corsa verso la serie B. Al Torre decide una clamorosa autorete di Moracci nel secondo tempo. Match equilibrato fino al gol. Poi in campo c’è stata solo la Salernitana. In casa Paganese, Sottil preferisce non rischiare i rientranti Calamai e Baccolo, mentre Perna si ferma nel  riscaldamento. In attacco con Girardi e Russini, c’è Longo. Malaccari va in panchina. Menichini schiera i granata con il consueto 4-3-3- con Bovo a centrocampo e Gabionetta al posto di Cristea. La Paganese, caricata dai tifosi alla vigilia scende in campo molto carica. E al 5’ va vicinissima al gol. Bergamini lancia Deli che, scattato sul filo del fuorigioco, solo davanti a Gori calcia fuori. I granata non entrano subito nel match, ma con il passare dei minuti alzano il baricentro, trascinati dal solito Moro. Al 19’ il primo tiro in porta della Salernitana con Negro dal limite ma Casadei blocca in sicurezza. Al 24’ su punizione di Negro,ci prova Calil di testa ma la conclusione è troppo debole. La Paganese arretra e si affida alle ripartenza di Deli ma soprattutto di Russini Al 28’ punizione di Favasuli per Negro che dal fondo crossa, Moracci devia sul palo e poi salva Casadei. Timide fiammate perché la Paganese tiene bene e con un gran pressing a centrocampo lascia pochi spazi alla squadra granata. Al 43’ episodio dubbio in area di rigore paganese. Su calcio di punizione, sponda di Tuia, tocca Lanzaro e Colombo appoggia in rete ma l’arbitro annulla per un fuorigioco, più che dubbio. Nel secondo tempo la Salernitana prova ad intensificare il ritmo. Al 53’ ci prova Moro dai venti metri ma la palla termina fuori. E dopo due minuti ecco il gol. Apertura di Negro per Franco, cross teso, arriva Moracci, già decisivo in negativo a Benevento, e mette alle spalle di Casadei. La Salernitana, con Perrulli e Cristea per Favasuli e Calil, insiste e al 60’ con Tuia sfiora il gol con un destro dal limite che termina alto sulla traversa. Al 64’ progressione di Gabionetta che salta Moracci poi cerca l’assist per Cristea ma Casadei è attento. Dopo sessanta secondi Perrulli per Gabionetta, la cui conclusione è deviata in angolo. Al 70’ ci prova Perrulli ma Casadei salva in angolo. La Paganese nonostante i cambi di Sottil non riesce a reagire. E allora è ancora la Salernitana a rendersi pericolosa- Al 78’ ci prova Gabionetta su punizione, ma la palla termina alta. Dopo cinque minuti prima Mendicino e poi Gabionetta non trovano lo specchio. Il raddoppio non arriva. In pieno recupero su azione d’angolo, Longo ha la palla buona per il pareggio ma spara alto. E la festa al Torre è tutta granata.

PAGANESE-SALERNITANA 0-1

PAGANESE (4-3-3): Casadei; Donida, Tartaglia, Moracci, Djibo; Vinci, Bergamini (61’ Franco), Deli (54’ Calamai); Longo, Girardi, Russini (69’ Biasci). A disposizione: Novelli, Coulibaly, Baccolo, Malaccari. All. Sottil

SALERNITANA (4-3-3): Gori; Colombo,  Lanzaro, Tuia, Franco M.; Bovo, Moro, Favasuli (56’ Perrulli); Gabionetta, Calil (62’ Cristea), Negro (77’ Mendicino). A disposizione: Russo, Bocchetti, Pezzella, Tagliavacche. All. Menichini

 ARBITRO: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno (Sangiorgio-Cipressa)

MARCATORI: 55’ autorete di Moracci

NOTE: Spettatori  presenti 1500 circa, 300 dei quali provenienti da Salerno. Ammoniti: Colombo (S), Tuia (S), Longo (P), Vinci (P). Calci d’angolo 2-6 per la Salernitana (1-3 pt). Recupero  1’ pt, 4’st

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->