Al porto di Salerno i rifiuti tossici di Napoli

Scritto da , 19 ottobre 2016
Porto commerciale

“Alle 17.18 di ieri il primo container di ecoballe provenienti dal sito di Taverna del Re è stato caricato sulla nave che stanotte le porterà in Portogallo dove sarà smaltita la prima parte dei rifiuti accumulati nel corso dell’emergenza degli anni passati”. A darne notizia sono i rappresentanti di Davvero Verdi, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e l’assessore comunale di Salerno Mariarita Giordano. I rappresentanti del Sole che Ride – riporta una nota – hanno seguito personalmente tutto il percorso delle ecoballe dal sito di Taverna del Re fino alle operazioni di imbarco dei container sulla banchina del porto commerciale di Salerno. “Le operazioni di carico sono andate avanti fino a tarda serata e la prima nave è partita nel corso della notte”, hanno aggiunto Borrelli e Giordano per i quali “con la partenza del primo carico di rifiuti si comincia a chiudere definitivamente la stagione dell’emergenza, una pagina nera per la Campania che ancora oggi paga le conseguenze di quelle immagini che fecero il giro del mondo”. Ora, finalmente, oltre a rimuovere quelle ecoballe, eliminando l’ultimo ricordo di quell’emergenza, – proseguono – è finalmente cambiata la rotta nella gestione dei rifiuti, grazie alla nuova legge regionale che ha messo via la politica degli inceneritori e delle discariche per puntare su raccolta differenziata e riciclaggio”. “Tra i punti prioritari e fondanti dell’accordo politico ed elettorale con Vincenzo De Luca c’era proprio la svolga nella gestione dei rifiuti in Campania”, ricordano Borrelli e Giordano. “Ringraziamo il Governatore e il vice Presidente Fulvio Bonavitacola che hanno mantenuto l’impegno più importante sottoscritto non solo con i Davvero Verdi ma con tutti i cittadini della Campania vittime negli anni passati della cattiva gestione e delle ruberie che portarono all’emergenza rifiuti”, concludono il consigliere regionale e l’assessore comunale di Salerno.

Consiglia