Aia e Cus Salerno per i giovani: firmato il protocollo d’intesa

Scritto da , 8 febbraio 2015

L’Aia  (Associazione italiana arbitri nda) sezione di Salerno ed il CUS ( Centro Universitario Sportivo) di Salerno insieme per la fomazione, reclutamento   di nuovi arbitri: ieri mattina, presso i locali dell’Aia di Salerno  ubicata in corso garibaldi, le due istituzioni  hanno siglato un protocollo di collaborazione finalizzato da un lato all’attivazione di un corso per formare arbitri di calcio a 5 nell’ambito universitario e, dall’altro , all’attuazione di percorsi didattici condivisi finalizzati alla diffusione della cultura della legalità , del rispetto delle regole quale principale fondamento per la crescita della società civile. “Siamo qui oggi (ieri nda) per firmare questo protocollo  d’intesa tra l’Aia e l’Università”-ha affermato Felice Lentini, delegato CUS regione Campania- “L’Università apre le porte alla formazione degli arbitri e rappresenta certamente un punto significativo,  la figura arbitrale qui intesa non solo nel senso giuridico, sportivo  bensì come vero e proprio   messaggio culturale nello sport.  Auspico che questa convenzione dia dei risultati ottimi sul territorio della  nostra provincia e prendo  impegno   per  esportare in altre università italiane  e rendere questo progetto pilota come un fatto culturale proprio di sinergie tra l’università, lo sport universitario e l’A.i.A.”. La soddisfazione del  rettore dell’Università degli studi di Fisciano Aurelio Tommasetti: “La nostra università ha interesse nella pratica e diffusione sportiva del nostro campus, si è  creato man mano  uno spirito di comunità a  cui ha contribuito in maniera determinante lo sport, siamo certi che  possiamo aprirci a nuovi orizzonti, prospettive, l”anno scorso ad esempio abbiamo voluto fortemente un corso di laurea in scienze motorie, nella visione dello sport non solo come strumento di aggregazione ma anche di disciplina scientifica. Io sono sicuro che daremo un forte segnale ai nostri studenti, con questa nuova iniziativa ,  il calcio è un momento importante, il calcio visto da diverse angolazioni, a maggior ragione se può diventare  un ‘opportunità per i nostri giovani di natura professionale , esperienza di vita”. Nel corso della conferenza   si è discusso sulla possibilità che  questa iniziativa possa rappresentare un momento importante di sinergia tra i giovani che possono così giovare   del sapere che l’università trasferisce loro  e nello stesso tempo avere a disposizione la garanzia che offre l’ambiente, la formazione  arbitrale  per maturare come uomini. Il protocollo d’intesa unendo questi due mondi non può che diventare un momento da prendere esempio non solo  sul piano regionale, ma anche nazionale, questa la riflessione finale del dibattito. Erano presenti al momento della firma del protocollo di collaborazione, il presidente dell’Aia di Salerno Pietro Contente e il vicepresidente nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri ,il dottor Narciso Pisacreta.

Anna Santimone

Consiglia