Agro. Pronta una delegazione per difendere i disabili picchiati

Scritto da , 3 dicembre 2015

AGRO NOCERINO. Pronta una delegazione di familiari di disabili vittime di viuolenze in una struttura dedicata alla cura e accoglienza dell’Agro nocerino.
Il gruppo, composto perlopiù da genitori, intende incontrere gli inquirenti per sollecitare l’adozione di provevdimenti  per tranuillizzare gli animi accesi e garantire la corretta e sana assistenza dei loor familairi. Come anticpato ieri da Le Cronache, sono state presentate diverse denunce agli inquirenti nocerini da parte dei genitori di alcuni assistiti per le violenze fisiche da parte di alcuni operatori, non da tutti, per tenere a bada disabili loro affidati e in preda a crisi. Si sarebbe più colte ricorse a violenze fisiche per indurre alla calma persone che non sono in grado di difendersi in maniera adeguata e spesso nemmeno in grado di raccontare compiutamente quanto loro accaduto.
In un caso, addirittura, un operatore avrebbe picchiato un giovane con evidenti e noti problemi mentali fino a calmarlo.
Pratiche che, se riscontarte, farebbero rabbrividire e sarebbero vergognose per qualsiasi struttura socio assistenziale o sanitaria che sia

Consiglia