Aeroporto, decolla l’ipotesi Ilardi

Scritto da , 31 ottobre 2014
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino E’ una delle pedine più importanti dello scacchiere politico provinciale. Ed è una delle maggiori piste di lancio di aspiranti candidati, manager e politici. Parliamo dell’Aeroporto di Salerno, il cui decollo ufficiale è stato annunciato già innumerevoli volte. Ora la resa dei conti politica pare sia giunta al suo punto massimo, soprattutto all’indomani del cambio di rotta dell’amministrazione provinciale, con l’elezione di Giuseppe Canfora e con l’approssimarsi delle elezioni regionali. Tra le scadenze più importanti c’è quella della ricapitalizzazione, la cui seduta era in programma per oggi ma a quanto pare rinviata a data da destinarsi. In gioco dovrebbe entrare la Regione Campania che fino ad ora si sarebbe limitata ad un atto formale senza monetizzare quanto dovuto per rimpinguare le casse aeroportuali. In tutto ciò ci sarebbero le resistenze di Camera di Commercio e Provincia di Salerno a ricapitalizzare fino a quando non si vedranno materialmente i soldi degli altri enti. Intanto c’è il nodo delle nomine da affrontare. Indiscrezioni parlano di un prossimo cambio al vertice della società di gestione. Si dice, infatti, che il posto di amministratore unico, oggi occupato dall’avvocato Walter Mauriello, dovrebbe essere preso dall’ingegnere Antonio Ilardi, attuale vicepresidente del Consorzio Aeroporto. Si tratta dell’imprenditore che a Salerno città avrebbe dovuto costruire il nuovo stadio Vestuti e poi il porticciolo di Pastena. Entrambi progetti naufragati clamorosamente. Oggi punterebbe dritto alla guida del Costa d’Amalfi con lo scopo, probabilmente, di far ripartire uno scalo che attualmente beneficerà anche dei fondi messi a disposizione dallo “Sblocca Italia” del governo Renzi. Quanto al consorzio e alla sua presidenza, oggi affidata ad Antonio Fasolino, il tutto dipenderà dalla Provincia di Salerno e dalla sua nuova amministrazione targata Canfora, quindi Partito democratico. Per ora la rimodulazione di Canfora riguarderebbe le altre società pubbliche della provincia di Salerno in attesa di conoscere gli sviluppi riguardo la ricapitalizzazione del Consorzio “Aeroporto Salerno – Pontecagnano” nonché dell’inchiesta in corso sulla gestione dello scalo istruita dalla Procura della Repubblica.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->