Aeroporto Costa d’Amalfi: il nuovo Cda

Scritto da , 28 Marzo 2015
image_pdfimage_print

SALERNO. Un nuovo consiglio d’amministrazione per l’aeroporto di Salerno-Costa d’Amalfi. Nella giornata di ieri, dopo le dimissioni dalla carica di presidente del Consorzio Antonio Fasolino (A succedergli, almeno per i prossimi trenta giorni, sarà l’attuale vicepresidente Mariano Lazzarini che resterà in sella fin quando dalla Regione Campania non designeranno il nuovo presidente), l’assemblea dei soci dell’infrastruttura salernitana si è riunita per decidere sull’ampliamento dell’organo di governance della società per azioni. All’unanimità i soci hanno deliberato “l’espansione” del consiglio, portandolo così da tre a cinque membri. Questa mossa si è resa necessaria per coinvolgere istituzionalmente nella gestione della pista salernitana anche i Comuni di Bellizzi e Pontecagnano Faiano, città in cui fisicamente sorge lo scalo e la cui espansione maggiormente andrebbe ad incidere. Nel nuovo consiglio d’amministrazione, quindi, sono entrati il primo cittadino di Bellizzi, Mimmo Volpe e Salvatore Barbato, delegato per il comune di Pontecagnano Faiano. A seguito delle decisioni dei soci, il presidente Antonio Ilardi ha espresso la propria viva soddisfazione per tale scelta, sottolineando l’importanza del ruolo dei due comuni soprattutto nell’attuale fase di potenziamento infrastrutturale dello scalo. Il presidente Ilardi ha, inoltre, colto l’occasione per rivolgere un caloroso e sentito ringraziamento ad Antonio Fasolino per l’impegno, qualificato e tenace, profuso nel corso del suo mandato alla presidenza del Consorzio. Ilardi ha, infine, rivolto gli auguri di buon lavoro agli odierni organi del Consorzio Aeroporto di Salerno – Pontecagnano ed, in particolare, ai suoi attuali rappresentanti pro-tempore Mariano Lazzarini e Nanni Marsicano. La scelta di Fasolino è giunta dopo la sua decisione di candidarsi alle prossime elezioni regionali al fianco del governatore uscente Stefano Caldoro: «Bene farebbe il Parlamento – spiega – a prevedere l’incadidabilità per coloro che insistono nel volersi candidare e occupare, nel contempo, la propria carica all’interno di una società pubblica o privata a partecipazione pubblica. Chi decide di partecipare alle elezioni deve farlo senza avere dei paracadute». «Farò tutto quello che posso per permettere lo sviluppo dell’aeroporto». Con queste parole Salvatore Barbato esprime tutta la propria soddisfazione per l’ingresso nel Consiglio d’Amministrazione dello scalo salernitano in rappresentanza del Comune di Pontecagnano Faiano. «Mi fa molto piacere entrare nell’organo di governance di questa importantissima infrastruttura. Spero di poter dare il mio contributo affinché si possa completare lo sviluppo dell’aeroporto. Farò tutto quello che posso per la realizzazione di questo fondamentale progetto». Barbato, quindi, ritiene che coinvolgere le amministrazioni di Pontecagnano e Bellizzi nell’amministrazione della pista salernitana, sia stata la mossa giusta per massimizzare le ricadute positive sui territori in cui fisicamente ricade il “Costa d’Amalfi”: «A mio avviso – spiega Barbato – coinvolgere i Comuni di Bellizzi e Pontecagnano è una mossa fondamentale. Si tratta di piccoli centri ma che ben possono sfruttare l’occasione per sviluppare tutte le utility di cui una struttura del genere ha bisogno e, contemporaneamente usufruire degli effetti positivi che tale sviluppo comporterà. La crescita dello scalo salernitano, insomma è una chance che non bisogna farsi sfuggire, non solo per le cittadine di Pontecagnano e Bellizzi, ma per l’intera provincia di Salerno, in special modo per le aree costiere». (red.econ.)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->