Addio a Peppe Palma L’ex patron del Vietri Raito

Scritto da , 2 ottobre 2018
image_pdfimage_print

Andrea Pellegrino

Addio a Peppe Palma, ex proprietario dell’Hotel Raito e patron del Vietri Raito degli anni d’oro. E’ scomparso ieri mattina, all’età di 80 anni. Da tempo si era ritirato a vita privata, dopo aver lasciato lo storico albergo di Raito, divenuto punto di riferimento della ricettività nazionale proprio durante la sua lunga gestione. La sua passione, oltre il calcio, era per la musica disco. Non era difficile ritrovarsi Peppe Palma alla consolle durante le feste organizzate nella sala discoteca dell’albergo di Vietri sul Mare.

DA ITALIA ’90 AL FALLIMENTO

Una storia da raccontare quella dell’Hotel Raito, che in tempi d’oro strappò anche la quinta stella imponendosi nell’Olimpo della ricettività. Fondato nel 1950 da don Vincenzo Giordano, pochi anni più tardi entrò Peppe Palma. Con Giordano il tandem indissolubile. Una coppia che portò l’Hotel Raito ad essere meta ambita di personaggi dello spettacolo e dello sport. I campionati del Mondo in Italia – nel 1990 – portano il boom e l’allargamento della struttura. In quel periodo tutti i campioni che passavano per Salerno facevano tappa obbligata a Raito. Poi la crisi e il fallimento. Palma fu costretto così a cedere tutto. Prima a Peppino Soglia che intanto aveva acquisito anche l’Hotel Baia e poi, infine, a Ragosta. LA FAVOLA DEL VIETRI RAITO Tra l’imprenditoria e la musica, nella vita di Giuseppe Palma entra a pieno titolo l’esperienza del Vietri Raito, negli ultimi anni risorto dalle ceneri dei vecchi fasti. Proprio Palma volle quella squadra biancoverde di ragazzini da coltivare ed allenare per poi formare veri e propri campioni. Don Peppino costruì, allevò ed accreditò il Vietri Raito a livello nazionale. Nel suo albergo, nel corso degli anni, ha ospitato dirigenti e personaggi di spicco del mondo calcistico, fino alla famosa festa del 23 maggio 1989 quando giunsero anche gli auguri di Diego Armando Maradona. I primi passi del VietriRaito sempre con Vincenzo Giordano, poi il gruppo dirigente vide l’attiva partecipazione di Giuseppe Martino, Renato Andreozzi, Giovanni D’Acunto e Gigino Pellegrino. Una favola durata diversi anni che ha “sfornato” tantissimi campioni. Sul quel campo in terra battuta di Marina di Vietri sul Mare si sono allenati e sono cresciuti Giuseppe Galderisi, Giovanni Gregorio, Sergio Mari, Francesco Della Monica, Massimo Filardi e Marco Pecoraro. Ma ancora si sono susseguiti personaggi sportivi dal calibro di don Nicola Gregorio, Angelo Belmonte e Crescenzo Scungio. Con Peppe Palma scompare un ulteriore pezzo di una stagione imprenditoriale e sportiva importante di Vietri sul Mare e della Costiera Amalfitana. I funerali si terranno oggi, alle ore 16, nella chiesa Santa Maria delle Grazie di Marigliano.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->