Ad ogni settore il suo social network

Scritto da , 13 maggio 2014

Ogni settore presenta un proprio gruppo, un canale dedicato per gli appassionati, come le partite di calcetto, concerti e il social del mondo del lavoro.

Non poteva dunque mancare quello dedicato allo sport.

Nasce nel Regno Unito, da un’idea di Andy Meikle e Arron Shepherd, Sportlobster, un social di riferimento per gli appassionati di ogni sport: dal calcio al tennis, dalla Formula 1 al basket, con oltre 700.000 iscritti ed in continua crescita.

Per diffondersi SportLobster si è affidata a celebrità del mondo sportivo: Michael Owen, Pallone d’Oro nel 2001 e stella del calcio britannico, e Mark Webber, pilota australiano sino allo  scorso anno al volante della RedBull.

Ma come funziona esattamente?

Come ogni social network, SportLobster dà la possibilità di relazionarsi e scambiarsi opinioni e giudizi su sportivi, squadre e competizioni.

Prima di tutto, naturalmente, bisognerà iscriversi: si potrà decidere se effettuare il login utilizzando le credenziali di Facebook o Twitter oppure creare un nuovo account.

Una volta effettuato l’accesso, si verrà indirizzati automaticamente verso la fanzone, dove sarà possibile seguire le proprie squadre e i propri atleti preferiti, leggendo le ultime notizie e interagendo con gli altri appassionati.

Oltre alla fanzone, gli utenti possono aprire un proprio blog e parlare del loro sport o del loro atleta preferito.

Molto interessante, infine, la sezione Predict. Qui gli utenti potranno provare a predire i risultati dei vari incontri e, nel caso ci azzecchino, scalare la classifica dei gambler più capaci.Naturalmente SportLobster è presente anche sulle piattaforme IOS e Android.

Nelle ultime settimane SportLobster si è diffuso anche in Italia con un testimonial d’eccezione: Giorgio Chiellini, difensore della Juventus e della Nazionale di Cesare Prandelli, e appassionato di social network e hi-tech.

di Letizia Giugliano

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->