Ad oggi 372 trapianti effettuati: il centro polo d’eccellenza a Salerno

Scritto da , 19 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di er.no.

Sono circa 372 i trapianti effettuati, ad oggi, presso il centro trapianti di Salerno, il più giovane d’Italia. Un risultato soddisfacente che mira ad innalzare la qualità del centro e dell’azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. «E’ un risultato straordinario per il centro trapianti di Salerno, il più giovane d’Italia rispetto agli altri 43 ed è un numero che ci rende enormemente soddisfatti», ha dichiarato Paride De Rosa, direttore Uoc chirurgia generale e trapianti di rene del Ruggi d’Aragona. Risultati, questi, presentati ieri mattina, presso la Sala del Gonfalone del Comune di Salerno nel corso di un convegno che ha visto la partecipazione di numerosi esperti del settore, tra cui Ari
stide Ferrara, dirigente medico dell’Uoc chirurgia generale e trapianti di rene. Un tasso di mortalità quasi inesistente e sempre di più sono i pazienti che riescono a vivere bene, e per molti anni, dopo il trapianto: «Siamo al di sopra della media nazionale anche in termini di sopravvivenza sia dei pazienti che degli organi», ha dichiarato De Rosa, secondo cui il centro trapianti è al di sopra delle soglie minime definite dal centro nazionale trapianti. ««E’ un grande risultato che non ci aspettavamo quando, in assenza di risorse e in totale solitudine, si inviò da queste parti un grande ospedale dove i trapianti però non erano un’attività nota né organizzata – ha dichiarato ancora il direttore di chirurgia generale e trapianti di reni – L’idea di aver creato dal nulla, il centro più giovane d’Italia che oggi, a pieno titolo compete – fin dal primo momento – in termini di qualità e risultati con i migliori centri italiani è per noi un segno di grande soddisfazione». Parla di «risultati degni di orgoglio», il presidente dell’Ordine dei Medici, Giovanni D’Angelo: «La donazione è un atto di rispetto sociale per restituire gioia e vita». Per Salerno, dunque, un traguardo importante con il centro trapianti che, ad oggi, si attesta come polo d’eccellenza.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->