Acqua bene comune: si lavora per una mozione condivisa

Scritto da , 19 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

SARNO. Riordino del servizio idrico: si lavora all’approvazione di una mozione comune tra maggioranza e opposizione nel solco di acqua bene comune. Fino a tarda sera, il Consiglio comunale sarnese ha discusso  per chiedere una sostanziale revisione della Legge Regionale n.15 del 2 dicembre 2015 – Riordino del servizio idrico integrato e istituzione dell’Ente Idrico Campano”.  Alla riunione erano presenti anche padre Alex Zanotelli (nella foto) e l’avvocato Maurizio Montalto, presidente dell’Abc, acqua bene comune di Napoli. Lo mozione chiede una modifica della legge regionale sul ciclo integrato dell’acqua secondo le linee del prezioso liquido come bene comune. Sarno è, come ricorda il suo stemma, città dell’acqua ed oltre a dare origine all’omonimo fiume, le tante sorgenti alimentano acquedotti che servono anche altre cittadine campane.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->