Abusivismo e contraffazione: blitz interforze al Lungomare

Scritto da , 24 febbraio 2014

di Marta Naddei Abusivismo commerciale e contraffazione nel mirino delle forze dell’ordine. C’è voluto un po’, ci sono volute le numerose segnalazioni da parte delle associazioni di categoria, ma alla fine, ieri, c’è stata una intensa attività di controllo per contrastare due fenomeni particolarmente in voga. Gli uomini della questura di Salerno, coadiuvati dai carabinieri, dalla guardia di finanza e dalla polizia municipale, hanno condotto una operazione per stanare ambulanti abusivi o commercianti di merce contraffatta. In particolare, l’attenzione è stata rivolta alla zona del sottopiazza della Concordia, luogo in cui sono presenti numerosi venditori ambulanti, specialmente extracomunitari. Nell’ambito delle operazioni sono state controllate 30 persone e sono state sequestrate 26 borse contraffatte. Queste ultime erano vendute da un cittadino extracomunitario proprio nell’area sottostante piazza della Concordia: l’uomo è stato prontamente trattenuto dalle forze dell’ordine che lo hanno denunciato all’autorità giudiziaria. All’uomo è stata sequestrata anche l’automobile dal momento che al suo interno sono stati rinvenuti altri prodotto contraffatti e la stessa automobile risultava sprovvista di copertura assicurativa. Nei guai anche un cittadino senegalese che è stato sanzionato per i reati di introduzione nello stato di merce con segni falsi, ricettazione e vendita di prodotti con segni mendaci. Infine, sono stati deferiti un cittadino rumeno ed una cittadina italiana perché inottemperanti al divieto, emesso dal questore di Salerno, Antonio De Iesu, di far ritorno nel territorio salernitano. La giornata di ieri è stata anche occasione per un controllo straordinario del centro cittadino da parte delle forze dell’ordine anche alla luce della notevole affluenza di persone sul lungomare di Salerno.

Consiglia