«A rischio la propria salute e l’incolumità dei familiari»

Scritto da , 30 dicembre 2017

Matteo Maiorano

Docce guaste da quindici giorni negli stabilimenti della Salerno Pulita. A denunciarlo Angelo Rispoli, segretario generale della Fiadel (sindacato che si occupa dell’Igiene Ambientale), che ha raccolto la segnalazione di Rosario Romano, Francesco Pezzano e Franco Parriniello, sindacalisti vicini alla società municipalizzata del Comune di Salerno. «La sede della Salerno Pulita, in via Tiberio Claudio Felice, da due settimane vede fuori uso le docce degli spogliatoi per i lavoratori. Questo costringe gli operatori ecologici, una volta concluso il proprio turno, a doversi lavare a casa, riducendo i dipendenti a portarsi dietro ogni tipo di batterio e a rischiare la propria salute e l’incolumità dei familiari», ha detto il segretario. «Parliamo di lavoratori che sono alle prese anche con rifiuti speciali e mi auguro che il presidente della Salerno Pulita, Michele Fiorillo, e il direttore produttivo della società, Giuseppe Beluto, al più presto pongano fine a questo disservizio assurdo». «Una situazione che rischia inevitabilmente di scoppiare, chiosa Rispoli, nella notte di Capodanno, quando i lavoratori saranno in strada per ripulire la città dopo i festeggiamenti per l’arrivo del 2018». Rispoli ha concluso il proprio j’accuse con l’intenzione, qualora non si ponga fine al disservizio entro il 2 gennaio, di presentare un esposto all’ispettorato del Lavoro.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->