A Nocera Superiore ecco la variante alla Statale

Scritto da , 8 Gennaio 2019
image_pdfimage_print

Un incontro, quello al comune di nocera Superiore, per rendere noti gli interventi sulla viabilità previsti nei prossimi mesi nella città guidata dal sindaco Giovanni Maria cuofano; lavori che andranno ad interessare anche gli altri comuni dell’agro nocerino sarnese. non a caso, nel corso dell’incontro tecnico presenti in aula consiliare diversi amministratori locali, intenti ad ascoltare le parole del primo cittadino cuofano, del presidente della provincia di Salerno, Michele Strianese e del presidente della regione campania, vincenzo De Luca. L’attenzione si è particolarmente concentrata sulla riapertura del cantiere relativo all’intervento denominato “Lavori di realizzazione della viabilità alternativa alla S.S. 18 nell’agro nocerino–Sarnese”, fermo da diversi anni. il progetto generale, ad oggi realizzato all’80% circa, interessa, infatti, i comuni di cava de’ Tirreni, nocera Superiore, roccapiemonte, castel San Giorgio, nocera inferiore, pagani, S. Egidio del Monte albino, San Marzano sul Sarno, angri e Scafati. i lavori che hanno previsto sia l’adeguamento della viabilità esistente sia la realizzazione di nuovi tronchi stradali, per un totale di circa 15 km, hanno lo scopo di decongestionare sensibilmente il traffico sulla Strada Statale 18, interessata da un notevole flusso di mezzi pesanti e di agevolare i collegamenti tra le autostrade a3 ed a30.ad aprire l’incontro il sindaco che ha dichiarato: “ci fa piacere di tutta questa attenzione e sensibilità da parte delle istituzioni provinciali e regionali per nocera Superiore – dichiara cuofano – oggi ci sentiamo osservati e questo è un cambiamento sostanziale rispetto a ieri. Se il presidente De Luca ha ritenuto essere presente stamane in prima persona è una testimonianza importante di vicinanza da parte della massima istituzione regionale che è venuta a nocera Superiore ad impegnarsi a finanziare un’opera. È un’opera strategica che ci consentirà di decongestionare il territorio, di favorire l’economia ed il lavoro. anche sull’archeologia il governatore si è respo disponibile a farsi parte intermediaria con la Soprintendenza e ad attivarsi per un sostegno necessario a riqualificare l’accesso al teatro di pareti. È un discorso, questo, che si lega al dialogo attivato da tempo con la provincia per quanto riguarda villa De’ ruggiero destinata ad accogliere i reperti dell’antica nuceria alfaterna al posto delle attuali ceramiche vietresi. a seguire il presidente della provincia Strianese ha annunciato: “il 2019 si apre con la ripresa dei lavori dell’ultimo tratto nel comune di nocera Superiore fino allo svincolo autostradale della a30, in comune di castel San Giorgio, ed il completamento della rotatoria “cappelluzza”, a confine tra pagani e Sant’Egidio del Monte albino, della realizzazione del ponte sul rio Sguazzatoio in comune di San Marzano sul Sarno, a confine con il comune di angri, per un importo di circa 2,5 milioni di euro”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->