A Giovi ci si prepara a “boicottare il voto”

Scritto da , 1 marzo 2018

Erika Noschese

Boicottare il voto di domenica. Sembra essere questa la nuova forma di protesta dei residenti di Giovi, da settimane vittima di un’ondata di furti. I giovesi, ormai esasperati da una situazione che non sembra trovare efficace soluzione, sarebbero intenzionati a non recarsi alle urne per il voto del 4 marzo prossimo finalizzato al rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Da giorni, ormai, le ronde perlustrano il territorio senza riuscire a beccare i malviventi che stanno terrorizzando i rioni collinari di Salerno. Una situazione, questa, che sta animando gli animi degli abitanti tanto da contrastare le recenti dichiarazioni del primogenito del governatore della Regione Campania, Piero De Luca, che recentemente si è espresso in merito alla questione della sicurezza, definendola una priorità assoluta del suo impegno per la città di Salerno anche in virtù di questa ondata di furti senza precedenti, come l’ha definita De Luca junior.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->