“Incinta, attendo tampone da 19 giorni”

Scritto da , 20 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Chiusi in casa da 19 giorni, in attesa di un tampone. In questa emergenza Coronavirus, è l’Asl di Salerno a mostrare, ancora una volta, tutte le falle di un sistema sanitario sempre più carente, forse anche a causa della mancanza di personale. A denunciare quanto accaduto è Annachiara Notari, residente a Matierno e all’ottavo mese di gravidanza, con due positivi in casa, tra cui suo figlio, di soli 11 anni. “Lo scorso 31 ottobre, mio padre Eugenio Notari è stato ricoverato al Ruggi d’Aragona a causa di una frattura al femore – ha dichiarato la donna – Dal tampone è emersa la sua positività, dopo varie vicissitudini e il giorno successivo ho fatto sottoporre a tampone anche mio figlio, risultato anche lui positivo al Covid”.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->