Mare, i sindaci scrivono al prefetto

Scritto da , 17 Luglio 2020
image_pdfimage_print

Un tavolo tecnico per affrontare la questione “mare sporco” in provincia di Salerno e nella città capoluogo. E’ quanto chiedono, in sintesi, i sindaci di Salerno, Battipaglia, Pontecagnano Faiano e Bellizzi che, ieri mattina, hanno scritto al prefetto di Salerno Francesco Russo proprio per chiedere la convocazione urgente di un tavolo tecnico alla presenza di tutti gli organi interessati al monitoraggio ed al controllo delle acque di mare, fiumi e canali “al fine di addivenire, in maniera efficace, ad una risoluzione della questione della scarsa qualità delle acque che interessano il territorio”. La sottoscrizione della nota fa seguito all’incontro tenutosi lo scorso 8 luglio, presso il Comune guidato dal primo cittadino Giuseppe Lanzara ed i rappresentanti di Arpac Salerno, Salerno Sistemi Spa, Consorzio di Bonifica Destra del Sele, Polizia Municipale di Pontecagnano Faiano. Dalla riunione è emersa “la necessità concreta di controlli ed indagini per appurare le motivazioni che conducono ad uno scadimento del mare e dei fiumi della zona”. Indispensabile, dunque, l’intervento della Prefettura, cui i Sindaci Vincenzo Napoli, Cecilia Francese, Giuseppe Lanzara e Domenico Volpe si sono rivolti per fornire ai cittadini risposte adeguate e concrete, scevre da approssimazioni e/o incertezze. Ad oggi, infatti, nel salernitano si sprecano le denunce circa le condizioni del mare: tra i più sporci, quello della litoranea di Pontecagnano Faiano: solo due settimane fa, infatti, il sindaco Lanzara ha scritto all’Arpac per far effettuare prelievi ed accertare l’origine della colorazione che ha suscitato polemiche e preoccupazione tra i bagnanti. La qualità delle acque, anche questa estate, sembra essere uno dei motivi di discordia tra i cittadini e le amministrazioni comunali. Da qui, dunque, l’esigenza di un tavolo tecnico con gli organi competenti per provare a donare ai cittadini salernitani un mare pulito e provare a mettere a tacere le polemiche che si ripetono, puntualmente, ogni anno con l’arrivo dell’estate.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->