Firenze, ora un gol all’Arechi sotto la curva sud

Scritto da , 31 Agosto 2019
image_pdfimage_print

Ai microfoni di DAZN a fine partita il match winner del San Vito, Marco Firenze: “Mi mancava da tanto tempo il gol. Domenica scorsa sono stato sfortunato per una traversa che mi ha negato questa gioia ma sono felice oggi non solo per il gol ma soprattutto per la vittoria. Siamo ancora all’inizio di stagione e restiamo con i piedi per terra ma stiamo lavorando bene”.

“Con il Mister si lavora tanto ed i suoi schemi non sono facili da metabolizzare ma ci stiamo mettendo massimo impegno. Abbiamo un allenatore con grande personalità ed esperienza ed è un onore essere allenati da lui. Sono venuto a Salerno anche per questo. Il Mister ci dà una carica che non potete nemmeno immaginare”.

Firenze poi aggiunge: “Salerno è una piazza calda rimasta un po’ scottata da annate non troppo positive. Noi vogliamo portare tanta gente all’Arechi e cercheremo di buttare il oltre l’ostacolo in ogni partita”.

Se mi aspettavo due vittorie all’inizio? Perché no. Scendiamo in campo sempre per portare a casa i tre punti ed abbiamo tutte le carte in regola per poterlo fare. Non vogliamo porci dei limiti”.

I tifosi? “Sono bellissimi, devastati. Ci hanno seguito in tanti anche in questa lunga trasferta incitandoci per oltre 90 minuti. Non vedo l’ora di segnare all’Arechi sotto la Sud perché vederli scendere sotto la gradinata è un’emozione che non ha eguali”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->