78 migranti in centro Caritas Sicignano Alburni: alcuni ricoverati negli ospedali

Scritto da , 1 luglio 2014

Sono 84 i profughi ospitati nel centro di accoglienza di Sicignano degli Alburni,. Sono giunti nel piccolo centro degli Alburni  dopo essere sbarcati, insieme a circa altri mille migranti, al porto di Salerno a bordo della nave della Marina Militare “Etna” nell’ambito dell’operazione “Mare Nostrum”. I migranti resteranno a Sicignano degli Alburni almeno per i prossimi sei mesi, nell’albergo Park Hotel dove e’ stato allestito un apposito centro di accoglienza da parte della Caritas della diocesi di Teggiano-Policastro. Per alcuni profughi si e’ reso necessario il ricovero negli ospedali di Eboli e Battipaglia in quanto portatori di malattie infettive. I profughi, la maggior parte proviene dalla Somalia e dall’Eritrea. In provincia di Salerno, sempre nell’ambito dell’operazione “Mare Nostrum”, sono stati portati circa 300, migranti assistiti dalla Caritas di Teggiano-Policastro. “Il nostro impegno – dichiara il parroco don Vincenzo Federico, direttore della Caritas diocesana – e’ iniziato da circa un anno. Ospitiamo i migranti nei nostri centri di accoglienza di Capaccio, Eboli, Montesano sulla Marcellana, Padula, Palinuro e di Roscigno. Tutti, donne, bambini ed uomini, si sono integrati perfettamente grazie alla ottima accoglienza ricevuta dai residenti”.

Consiglia