Tenta di estorcere 10mila euro all’ex marito facendolo minacciare

Scritto da , 21 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Aveva già provato a sfregire il marito con l’acido, poi ha tentato di estorcergli denaro. Nuovi guai giudiziari per Sari Johanna Tuononen, finlandese, ex moglie di Gino Carbone, personaggio noto a Colliano e in tutta la piana del Sele. Alla donna ed al cittadinbo indiano Surjit Singh, nei giorni scorsi è stato notificato l’avviso di conclusione indagini per una tentata estorsione, ai danni di Car bone, posta in atto il 2 gennaio dello scorso anno. A carico della donna finlandese sono diversi i procedimenti in corso. Secondo quanto riportato nell’avviso di conclusione indagini, firmato dal sostituto procura tore Roberto Penna, la donna avrebbe istigato due soggetti, pare rsidenti in un centro della Puglia, a costringere, sotto la minaccia di una pistola, a consegnare alla ex moglie, mediante un bonifico la somma di diecimila euro. L’estorsione non è andata a buon fine in quanto l’uomo si è rifiutato di versare l’in gente somma di denaro. Successivamente gli stessi cittadini pugliesi avrebbero, sempre sotto la minaccia di una piostola e dopo averlo pestato, minacciato Gino Carbone a presentarsi al processo a carico dell’ex moglie e, a ritrattare quanto aveva denunciato a suo tempo. Cosa questa che non accadde. Ora i due indagati hanno venti giorni di tempo per rendere dichiarazioni al magistrato che successivamente formulerà, al giudicie per le udienze preliminari, la richiesta di rinvio a giudizio. Sono numerosi gli episodi di minaccia e non solo di cui è stato vittima Gino Carbone. In precedenza la ex moglie aveva provato a sfregiarlo con l’acido a seguito della richiesta dell’uomo di voler avviare le pratiche per la separazione. In un altro caso la donna si è anche procurata delle ferite per poi incolpare l’ex marito.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->