De Iesu: “Faremo indagine sui tifosi della Nocerina”

Scritto da , 10 novembre 2013
image_pdfimage_print

“Giocatori turbati, ma nessun atto di violenza. E’ stato un invito forte e posto in essere con toni intimidatori. Andremo a fondo con una rigorosa indagine”. Sono queste le parole del questore Antonio De Iesu, dopo la risoluzione della vicenda del derby, che sarà giocato tra pochi minuti. “Un provvedimento preso da una istituzione merita rispetto. Si può contestare, si può contestare, si può non essere d’accordo, ma questa è stata una gravissima forma di intimidazione. Siamo nel reato penale – afferma ancora De Iesu – Dimostra come la parte malata della tifoseria nocerina, perché si tratta dello zoccolo duro di circa 200 tifosi, anziché starsi a casa e trovare altre forme di protesta, va ad incidere sui calciatori”.

Per quanto riguarda l’aspetto dell’ordine pubblico, non si è registrato alcun problema, nessuno scontro. “E’ pienamente garantito. La partita si svolgerà in massima sicurezza” – ha concluso De Iesu ai microfoni di Telecolore.

Alle 13.07 le squadre sono in campo per disputare la gara. I calciatori molossi fortemente contestati e fischiati dai tifosi granata al momento del loro ingresso sul terreno di gioco.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->