Scritto da , 26 maggio 2017
DSCN7033

GIANNI GOVONI VINCITORE “MORALE” SU LARBRAKER DELLA CATEGORIA A TEMPO DELLE 15.15. CON 62.59!

SPLENDIDA PERFORMANCE DEL GIOVANISSIMO GUIDO  FRANCHI  SU QUIXOTIC DC. NELLA CLASS 3

Dall’inviato Giulia Iannone

 

E’ con la giornata di ieri, giovedì 25, che  ha preso  realmente avvio l’85ma edizione dello CSIO Roma di Piazza di Siena- Master fratelli D’Inzeo. Il 24 la “prova generale” è stata rappresentata dalla gara di esordio ossia il  Master delle Associazioni che ha visto trionfare la squadra del Parco dell’Insugherata guidata da Raffaele Tagliamonte. Alle spalle  troviamo in classifica quella del veneto Hc. Il Boschetto con capo equipe Tomaso Boschetto ed a chiudere il team marchigiano Equus di Andrea Agostini. La prima categoria della giornata odierna, Table A in two phases, ha visto tingersi d’oro con doppio netto nel tempo di 24.21,   il cavaliere azzurro Paolo Paini su Clodia CSG (Kwpn di 10 anni da Quidam de Revel).  Alle sue spalle , con doppio clean round nel tempo di 25.13 l’amazzone svizzera Jane Richard Philips su Izmir van de Baeyenne ( 9 anni BWP da Kashmir van Schuttershof.  Ancora Italia sul podio:  infatti ad occupare il terzo gradino è stata Francesca Ciriesi su Alina 342 ( 14 anni Hannover da Acord II).  Per loro doppio netto nel tempo di 25.18.  Percorso di riscaldamento  invece in questa prima gara della mattina per Casallo Z , lo stallone zangesheide di 13 anni da Casall , e Piergiorgio Bucci in preparazione per la Coppa delle Nazioni di domani, e stessa strategia per Alberto Zorzi che ha calcato dopo tanto tempo l’ovale di Piazza di Siena insieme alla sua “principessa” saura Fair Light Van’t Heike – femmina BWP di 12 anni da Vigo d’Arsouilles. Alle ore 15.15 ha avuto inizio la seconda categoria di giornata “ premio Land Rover” against the clock.  La vittoria è andata alla svedese Petronella Andersson su Entre Nous – castrone BWP di 13 anni da Conan z che ha fermato il cronometro a 65.91 secondi. alle sue spalle l’irlandese Shane Sweetnam su Indra  van de Oude Heihoef con il tempo di 66.26 mentre sul gradino basso del podio con 67.71 secondi sale il Giappone rappresentato da Karen Polle su Kino 2 , Holsteiner di 9 anni da Lord Z.  Si piazzano due italiani : al quarto posto Piergiorgio Bucci su Heartbreaker vd Achterhoe – castrone BWP di 10 anni con 68,39 ed il romano Luca Marziani – in ottimo stato di forma in questo periodo- sul grigio del Campionato Italiano Saxo des Hayettes – castrone sella francese di 11 anni da Quartz Adelheid Z – con 69.07. La vittoria “morale” ed ideale di questa categoria è sicuramente del mago della velocità, “Master of faster” Gianni Govoni che è stato visto sfrecciare con una nuvola bianca – anche se con fiocchetto rosso sulla coda- chiamato Larbraker, cavallo italiano di 10 anni  da Larino x Heartbraker .  Gianni e Larbraker  avevano  sconfitto il cronometro fermandolo a 62.59 ( la categoria è stata vinta con 65.91) purtroppo però il trionfo è stato negato dal cadere di una barriera furtiva che proprio non ci voleva. Larbraker è stato comunque portato in premiazione, montato da Luca Marziani, in rappresentanza anche del suo grigio Saxo des Hayettes!  La class 3 delle 17.45 Premio Intesa San paolo , ancora Against the clock, è stata appannaggio dell’irlandese Mark Mcauley su Miebello – castrone SWB  di 13 anni da Flynge Quite Easy – con 0 nel tempo di 67.02  nulla ha potuto il francese Kevin Staut con la sua leggerezza e agilità che si è dovuto accontentare della seconda posizione con il tempo di 68.75 su Silver Deux de Virton HDC – stallone di 11 anni da Kashmir van Schuttershof. Terza posizione per la Spagna Sergio Alvarez Moya su Iron man 111 – castrone BWP di 9anni da Chatman. Bellissima la quarta posizione del cavaliere più giovane a Piazza di Siena ossia il 18enne Guido Franchi in sella a Quixotic Dc – 13 anni sella italiano da Burggraaf  che ha chiuso il suo percorso con zero penalità nel tempo di 70,40 ed è uscito dal campo tra carezze e abbracci dedicate al suo compagno di gara sauro.  Ancora da segnalare e sottolineare lo splendido giro eseguito da Luca Marziani sul suo stallone Tokyo du Soleil, netto nel tempo di 71,30 che ha fatto registrare la settima posizione in classifica. Colpisce e stupisce   la collaborazione emotiva e tecnica all’interno del binomio e la grande voglia di fare e di esprimere dello stallone dallo sguardo carismatico. Oggi sarà la volta della Coppa delle Nazioni.  Sarà  il Canada  a dare l’incipit alla Nations Cup, subito dopo: Francia, Italia, Svezia, Irlanda, Olanda, Svizzera e Spagna. Questo l’ordine di ingresso completo delle squadre in campo domani a Piazza di Siena nella FEI Nations Cup™ presented by Longines con inizio alle ore 14.30. Azzurri carichi motivati  e pronti a dare il massimo “ha detto il selezionatore Roberto Arioldi. A difendere i nostri colori, Arioldi schiera  in campo nell’ordine Piergiorgio Bucci su Casallo Z, il caporal maggiore Alberto Zorzi su Fair Light Van t Heike, l’aviere scelto Lorenzo De Luca su Ensor de Litrange LXII e l’appuntato scelto Bruno Chimirri su Tower Mouche. Occhi puntati sulla gara di domani…

 

Consiglia