Primarie, Piero De Luca: una grande partecipazione democratica

Scritto da , 2 maggio 2017
piero-de-luca

Elezioni primarie: una nota di Piero De Luca che commenta l’esito della consultazione che ha registrato forti consensi a Salerno e provincia ma generalmente in tutta la Campania.

“Domenica scorsa iscritti militanti e simpatizzanti del PD hanno scelto Matteo Renzi come segretario nazionale. La Campania ha risposto in modo straordinario. E a Salerno e Provincia il sostegno è stato ancor più marcato  che altrove. Questo conferma la stima e la fiducia che i nostri sostenitori ripongono non solo nel progetto Renzi di modernizzazione del Paese, ma anche nella classe dirigente che lo ha rappresentato a livello locale. Abbiamo assistito ad una grande partecipazione democratica, nel corso della quale migliaia di donne e uomini hanno espresso chiaramente la loro preferenza. Sono estremamente soddisfatto del lavoro di mobilitazione svolto sui territori insieme a tutti i candidati e con il supporto di uno straordinario gruppo di lavoro politico che ha lavorato in modo compatto, con passione e dedizione totale alla causa. Ringrazio loro, ma rivolgo soprattutto un sincero e caloroso ringraziamento ai tanti sostenitori e volontari che, dalle prime luci del mattino fino a notte tarda, con passione ed entusiasmo, hanno consentito lo svolgimento di questa grande festa della democrazia. Grazie di cuore a tutti!Il risultato ci dà fiducia e speranza, ma ci pone al tempo stesso dinanzi ad una grande responsabilità nei confronti delle nostre comunità.  L’obiettivo è fare dell’Italia un Paese dinamico e attraente per le imprese, ma anche più equo per le famiglie, e più attento in materia di lavoro, sicurezza urbana, giustizia, istruzione, pubblica amministrazione, ambiente, diritti, innovazione tecnologica, etc. Uscire dalla palude e attuare con dinamismo riforme coraggiose, necessarie per migliorare la qualità della vita nei nostri territori delle famiglie, dei giovani e delle categorie produttive. Ecco il nostro compito nelle prossime settimane. L’ Italia del futuro riparte!

Consiglia