5 stelle: «A Salerno mancano i vigili urbani, ma De Luca li assume presso la sua segreteria»

Scritto da , 8 settembre 2016
934843_442890905850204_2648769722581817107_n

“De Luca distaccando presso la sua segreteria 4 vigili urbani in servizio presso il Comune di Salerno ha costretto, visto il vuoto provocato in organico, la stessa amministrazione a bandire un concorso pubblico come, si evince dalla Gazzetta Ufficiale del 30 agosto scorso, per la selezione, per esame, per la formazione di una graduatoria per l’assunzione a tempo determinato e parziale di vigili urbani”. A segnalarlo è il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale della Campania Tommaso Malerba che punta il dito contro il Governatore e per l’ennesima volta scende in campo ad affrontare la questione delle “nomine”: “Invece di bandire un concorso non era più opportuno richiamare qualche distaccato ed evitare un aggravio delle casse del Comune di Salerno?”. “I quattro agenti ‘addetti della segreteria” come più volte ha ribadito contraddittoriamente lo stesso De Luca in realtà sono a tutti gli effetti dei dirigenti e retribuiti con uno stipendio alto”, ha scritto in una nota Malerba. “Faccio notare che De Luca con proprio decreto il 9 marzo 2016 stabilisce che ai responsabili della sua segreteria spetta un emolumento accessorio di 46mila euro e inoltre un trattamento economico da funzionario che ammonta a circa 70 mila euro annui – ha evidenziato – il giorno seguente al decreto, con grande tempistica, con appositi decreti vengono ‘arruolati’ i 4 agenti”. “Agenti municipali in meno nelle strade di Salerno – sottolinea – che hanno originato un vuoto in organico tale da indurre il Comune a corre ai ripari e bandire un concorso pubblico”. “Al Movimento 5 Stelle risulta, tra l’altro, che i 4 vigili non sono semplici ‘addetti di segreteria’ ma come si evince dai decreti di nomina – sottolinea – delegati ai rapporti con la conferenza Stato-regioni, alla Conferenza unificata e agli organi legislativi; ai rapporti con i consiglieri regionali (a loro insaputa), ai rapporti con l’ufficio di presidenza del Consiglio regionale e ai rapporti con strutture regionali e strutture locali”. Infine il Consigliere regionale pentastellato ha sottolineato: “De Luca nel corso dell’ultimo Consiglio regionale ritorna sulla vicenda e riferendosi ai ‘suoi’ vigili, li difende a spada tratta, ribadendo che si tratta di semplici ‘addetti della segreteria’ e che ‘si assumono anche il compito di guida. La vicenda è curiosa e paradossale i 4 vigili svolgono compiti in sovrapposizione di stesse funzioni con evidente sperpero di risorse – nota – e in più il vuoto di organico prodotto dal distacco degli stessi ha costretto il Comune di Salerno a bandire un nuovo concorso”. “Penso che per una opportunità politica, trasparenza e spending review – conclude Malerba – il presidente De Luca debba chiarire una volta per tutte il vero ruolo dei ‘suoi’ 4 vigili ‘addetti della segreteria’”. (brivi)

Consiglia