Torrente, un regalo ai nostri tifosi

Scritto da , 23 dicembre 2015

SALERNO. Ostenta fiducia Vincenzo Torrente nell’immediata vigilia di Salernitana-Cagliari. Nel giorno della Vigilia del Santo Natale, i granata proveranno a fare un gradito regalo ai propri tifosi anche se obiettivamente parlando non sarà per nulla facile fermare la corsa di questo Cagliari. La compagine allenata da Massimo Rastelli è squadra solida, compatta e che concedere pochi spazi ai suoi avversari. Senza contare il fatto che può annoverare tra le proprie fila gente importante come Sau e Melchiorri che in qualsiasi momento è capace di fare male. Torrente però spera in una prova d’orgoglio della sua squadra al cospetto della corazzata sarda: “Andiamo ad affrontare una delle squadre titolate alla vittoria del campionato e dopo la partita di Modena vogliamo assolutamente riscattarci dando una prova di forza e di carattere. Sarà una gara difficile ma scenderemo in campo davanti al nostro pubblico e per riuscire a fare risultato sarà necessaria massima concentrazione e una partita perfetta”. Poi ancora: “Purtroppo anche stavolta saremo in emergenza e dovremo fare a meno di Schiavi, Tuia, Bernardini e Bovo che ha un problema alla spalla e proveremo a recuperare per Como” ha aggiunto Torrente. “Ci sarà invece Trevisan che comunque non è ancora al massimo della condizione ma rispetto all’ultima partita ha sostenuto qualche allenamento in più. In ogni caso tutta la squadra dovrà stringere i denti e dare il massimo”. Contro il Cagliari si tornerà al 3-5-2 che è l’assetto tattico che ha assicurato maggiore equilibro e che a Modena non è stato possibile mettere in campo per le assenze di Bernardini e Trevisan. Sull’undici che andrà in campo ho ancora alcuni dubbi a centrocampo e in attacco e nelle prossime ore deciderò”. Sulla formazione allenata da Rastelli invece: “Il Cagliari è una squadra che ha tecnica, fisicità in tutti i reparti e abbondanza di giocatori. Dovremo scendere in campo pronti a dare tutto per provare a fare risultato”. Torrente ha quindi concluso: “ Sarà questa l’ultima gara casalinga del 2015 e vogliamo cogliere l’occasione per regalare una gioia a noi e ai nostri tifosi. In questi mesi abbiamo dovuto fronteggiare tante assenze ed errori arbitrali che hanno condizionato il nostro cammino ma questo non deve essere un alibi: pensiamo soltanto a scendere in campo e a dare il massimo per riuscire a fare risultato anche con l’aiuto dei nostri tifosi”.

Consiglia