Monsignor Nunzio Scarano deve essere processato a Roma

Scritto da , 24 Settembre 2014
image_pdfimage_print

Monsignor Nunzio Scarano deve essere processato a Roma. E’ quanto sostiene il legale del prelato, l’avvocato Silverio Sica, che sollevera’, nella prima udienza del processo fissata per lunedi’ prossimo di fronte alla seconda sezione penale del Tribunale di Salerno, una eccezione di competenza territoriale. Secondo la difesa, il reato di riciclaggio, sarebbe stato compiuto a Roma. Con Scarano compariranno dinanzi ai giudici salernitani 50 indagati accusati di concorso in riciclaggio. L’inchiesta della procura salernitana, coordinata dal pm Elena Guarino, scaturisce dalle indagini avviate nel gennaio del 2013 dalla Guardia di Finanza di Salerno, riguardante un giro di assegni che passando sotto forma di donazioni sarebbero rientrati in una operazione di riciclaggio. L’eccezione era stata gia’ sollevata di fronte al giudice per le udienze preliminari Renata Sessa che aveva pero’ rigettato le motivazioni a sostegno, espresse dalla difesa di monsignor Scarano, che lunedi’ prossimo potrebbe essere presente in aula. “Vedremo – ha detto l’avvocato Sica – se le condizioni fisiche di don Nunzio lo consentiranno”. Monsignor Scarano e’ dal gennaio scorso ai domiciliari e beneficia di un permesso di tre ore al giorno

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->