“Giochi della Provincia”, chiusura di successo

Scritto da , 30 novembre 2012

Presentata ufficialmente nella mattinata di ieri la cerimonia di chiusura del “Giochi della Provincia di Salerno 2012” prevista per giovedì 6 dicembre alle ore 18 presso il Teatro Augusteo di Salerno , location quest’ultima selezionata essendo stato proprio il nostro Comune ad essersi qualificato come primo nella classifica finale del medagliere rendendosi dunque meritevole di ospitare la tanto attesa cerimonia di chiusura. Presenti per l’occasione il Presidente della Provincia di Salerno Antonio Iannone, il Consigliere Comunale con Delega allo Sport  Marco Petillo, il Presidente dell’Ags Enzo Todaro ed il Presidente Provinciale del Coni Guglielmo Talento . Giunge alla fine il percorso sportivo dell’edizione 2012 dei Giochi della Provincia di Salerno che al termine dell’evento registra dati record avendo coinvolto nella manifestazione oltre 7500 ragazzi di età inferiore ai 16 anni, oltre 54 Comuni e soprattutto avendo risvegliato dal torpore organizzativo uno scenario d’eccezione quali i Templi di Paestum che ormai dal lontano 1986 non si rendevano teatro dello svolgimento di eventi di vertice. Il coinvolgimento di tantissimi ragazzi in un periodo, occorre dirlo, di chiusura delle scuole nonché l’aver risvegliato angoli della provincia non sempre attivi sotto il punto di vista organizzativo, ripropostisi  tuttavia con grandissimo vigore compongono il mosaico dello straordinario successo dei “ Giochi della Provincia di Salerno” evento quest’ultimo che il Coni unitamente all’amministrazione Provinciale riproporrà con rinnovato entusiasmo con cadenza biennale. Grande è la propositività del nostro comitato provinciale che da sempre vicino alla realtà degli sportivi si propone di sopperire alle numerose leggerezze che l’ente centrale compie nel valutare l’effettiva validità del nostro territorio. Di grande spessore l’intervento del Presidente della Provincia di Salerno Antonio Iannone : “ Il successo conseguito in quest’evento rappresenta la vittoria di tutti, degli enti dello staff e di tutti gli sportivi che hanno partecipato insieme decretando a mio avviso, proprio il nostro territorio come autentico trionfatore di questa prima edizione dei “Giochi della Provincia di Salerno” che è nostra ferma intenzione di riproporre con cadenza biennale, testimoniando ulteriormente la validità ed i risultati del progetto. Due compagni di viaggio troppo spesso ormai messi in discussione della politica frenetica dei tagli come il Comitato Provinciale Coni e la Provincia di Salerno, sono scesi in campo dimostrando il loro valore con dati di affluenza inaspettati, evidenziando ulteriormente come possa risultare poco moderno allontanare ulteriormente le istituzioni dai cittadini, con il rischio concreto di alienare diritti imprescindibili come la democrazia e la partecipazione”.

Consiglia